Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Fallimento Supermercato Muscetta, Ciardi assolto dall'accusa di bancarotta

Il fatto non sussiste

Il Tribunale Fallimentare di Avellino emise, il 02 marzo 2017,  sentenza dichiarativa del fallimento del centenario Supermercato Muscetta, sito nel cuore della città di Avellino. 
Ne seguì una articolata indagine penale sviluppata dalla aliquota della Guardia di Finanza presso la Procura di Avellino, coordinata dall'allora Procuratore della Repubblica Facente Funzioni, dr. Vincenzo D'Onofrio. 
Ne seguì, a carico dell'amministratore della società fallita al momento del DEFAULT ( 2.3.2017 ),  sig. Fabio Ciardi,  una grave imputazione per Bancarotta fraudolenta patrimoniale di € 462.000 circa , nonché bancarotta fraudolenta documentale, atteso che,  secondo la tesi accusatoria, l'imputato avrebbe distratto attivo patrimoniale per il controvalore sopra indicato in danno dei creditori della società fallita, ma anche distrutto e/o occultato libri e scritture contabili obbligatorie,  al fine di rendere impossibile la ricostruzione corretta del patrimonio societario della fallita, le sue attività e passività, la situazione contabile post fallimentare. 
Orbene, all'esito di lunga e articolata istruttoria dibattimentale,  il Tribunale Collegiale Penale di Avellino ha integralmente accolto la tesi prospettata dalla Difesa dell'imputato,  ASSOLTO PERCHÉ IL FATTO NON SUSSISTE!
Difeso dal Penalista ROBERTO IMPERATORE del Foro di Napoli Nord,  l'imputato,  anche attraverso il supporto scientifico della Consulenza Economico Aziendale, redatta dal dr. Pietro Luca Bevilacqua, ha dimostrato che la gestione della società fallita era stata perfettamente lecita, conforme a tutti gli obblighi previsti dal Diritto Commerciale per preservare il patrimonio aziendale, così come la contabilità societaria esisteva ed era rigorosamente tenuta nel pieno rispetto del Diritto Tributario pro tempore vigente. 
Condivisa quindi dai Giudici,  la tesi del Penalista Roberto Imperatore secondo cui nessun pericolo per la massa dei Creditori,  era gemmato dall'amministrazione societaria e dunque fosse doveroso restituire dignità all'amministratore che aveva indubbiamente subito il dramma della crisi economica di settore con conseguente inevitabile fallimento,  ma non meritava le stigmate del BANCAROTTIERO. Fabio Ciardi assolto perche' il fatto non sussiste. 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fallimento Supermercato Muscetta, Ciardi assolto dall'accusa di bancarotta
AvellinoToday è in caricamento