menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Insegnante vittima di ricatti a sfondo sessuale: arrestati i suoi aguzzini

Due persone arrestate in Basilicata: avevano escogitato un piano per spillare soldi

Insegnante irpino in pensione vittima di un’estorsione a sfondo sessuale. I suoi due aguzzini sono stati arrestati in Basilicata.  Su chat erotiche o "simili", i due hanno acquisito i numeri di telefono. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, dopo aver individuato i numeri di  telefono, fingendo di essere un avvocato o un carabiniere,contattavano gli uomini, accusandoli  "falsamente" di aver fatto loro avances sessuali a minorenni.

A chi cadeva nella trappola, chiedevano di effettuare versamenti di denaro a favore del complice "a titolo di ipotetico risarcimento per il pagamento di spese legali, al fine di evitare presunte azioni giudiziarie per pedopornografia e l'inevitabile discredito sociale".  Il complice è stato arrestato dalla Polizia in  flagranza di reato subito dopo aver ritirato parte del denaro (alcune migliaia di euro) inviatogli proprio dall'insegnante di Avellino in pensione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento