menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza umido, la situazione volge verso la normalizzazione

La situazione dovrebbe normalizzarsi nell'arco di una settimana

L'emergenza rifiuti volge al termine. Seguendo il cronoprogramma ipotizzato nella giornata di ieri a Piazza del Popolo dall'amministratore unico di «IrpiniAmbiente», Nicola Boccalone, la situazione dovrebbe normalizzarsi nell'arco di una settimana, con l'ordinanza della Provincia, l'ennesima, che chiuderà il cerchio  puntando sullo Stir per la parte di organico prodotta dal comune di Avellino e dal resto dell'Irpinia. Intanto, l'altro ieri, la Regione Campania ha approvato l'utilizzo dell'impianto di Flumeri relativamente ad 80 delle 120 tonnellate di umido prodotte giornalmente in Irpinia. Contemporaneamente, presso l'ex Cdr di Pianodardine, la conferenza dei servizi dava l'ok alla realizzazione del servizio in Valle del Sabato per le restanti 40 tonnellate. Dopo tanto tempo, si vede la luce alla fine del tunnel. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Stop ai vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson dal 2022

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento