Emergenza idrica anche ad Ariano Irpino: "E i cittadini continuano a pagare tariffe molto alte"

Il deputato del Movimento 5 Stelle, Generoso Maraia, si esprime sulle continue sospensioni del servizio idrico che stanno interessando la provincia di Avellino e parte della provincia di Benevento: "Si intervenga subito"

L'emergenza idrica sta mettendo letteralmente in ginocchio l'Irpinia. In questi ultimi giorni di caldo afoso, dove le temperature sono destinate ad aumentare ulteriormente, a peggiorare la situazione sono le strutture idriche, ormai fatiscenti, che spesso vanno incontro a guasti o disservizi di ogni tipo.

Maraia: "Ariano ha sofferto l'emergenza Covid-19, inaccettabile che vi siano questi disservizi"

"Nonostante l’emergenza Covid-19 ancora in atto e la necessita di rispettare le prescrizioni igieniche per contrastare la diffusione del virus, ormai da due mesi in una vasta area della provincia di Avellino e in alcuni Comuni della provincia di Benevento si verificano disservizi e sospensioni del servizio idrico durante le ore notturne" afferma, in una nota, il deputato del Movimento 5 Stelle Generoso Maraia.

"Tra i Comuni interessati dai disservizi c’è anche Ariano Irpino - continua, nella nota, il parlamentare - città che ha particolarmente sofferto le fasi più dure dell’emergenza Covid tanto da essere dichiarata Zona Rossa dalla Regione Campania per 38 giorni. Una situazione tanto più inaccettabile se si considera che i cittadini continuano a pagare tariffe molto alte, decisamente sproporzionate se rapportate alla cattiva qualità del servizio erogato dalla società Alto Calore Servizi. Allo stato attuale, inoltre, c’è il rischio di nuove interruzioni del servizio idrico con ripercussioni gravi sui cittadini a causa delle condizioni finanziarie e patrimoniali di alcuni gestori del servizio pubblico. Una situazione non più sostenibile, che va risolta al più presto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo motivo, spiega Maraia: "ho inviato al Commissario straordinario del Comune di Ariano Irpino, al Prefetto di Avellino, al Presidente De Luca, al Sottosegretario Sibilia e al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti una richiesta di intervento urgente per la persistente crisi idrica e garantiscano le condizioni igieniche necessarie soprattutto in questo momento di emergenza. Mi auguro che si decida di intervenire velocemente in due direzioni: da un lato intervenendo direttamente sull’Alto Calore Servizi per mettere fine alle sospensioni della fornitura di acqua, dall’altro predisponendo un piano di intervento per la fornitura di acqua tramite autobotti alle zone interessate dalle interruzioni del servizio. Non si possono trascurare le forti criticità connesse alla gestione dell’ordine pubblico ed al rispetto delle stesse prescrizioni igieniche, in quanto la mancanza di acqua nelle abitazioni potrebbero spingere la popolazione al compimento di azioni dettate dall’esasperazione sociale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in moto: chi era Maria, professionista dal "gran cuore"

  • Autocertificazione, ecco il nuovo modulo da scaricare

  • Coronavirus in Campania: De Luca chiude le scuole primarie e secondarie

  • Decathlon Mercogliano, partono i colloqui di lavoro per l'imminente apertura

  • Incidente fatale sull'A16, muore un 25enne irpino

  • Chiude il Civico 12: per Carmine Pacilio si apre una nuova storia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento