menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza cinghiali, audizione in Regione con Petracca

"Dal nostro insediamento, registrate le numerose segnalazioni che arrivano da pezzi consistenti del territorio campano – continua Petracca – abbiamo dato priorità a questa emergenza attraverso numerose audizioni e sedute di commissione"

«Importante l’azione di impulso e di sollecitazione che come Commissione consiliare abbiamo svolto in riferimento all’emergenza cinghiali in Campania. A distanza di pochi mesi, infatti, dalle prime audizioni svolte al riguardo si è arrivati all’approvazione del Piano Straordinario per la Campania 2016-2018». Lo dichiara Maurizio Petracca, presidente dell’VIII Commissione Consiliare (Agricoltura, Caccia, Pesca, Risorse statali e comunitarie per lo Sviluppo) del Consiglio Regionale della Campania, che questa mattina ha tenuto un’apposita audizione alla quale hanno preso parte il consigliere del presidente De Luca,Francesco Alfieri, i rappresentanti della direzione regionale per le Politiche Agricole e delle principali organizzazioni venatorie e di categoria.

«Dal nostro insediamento, registrate le numerose segnalazioni che arrivano da pezzi consistenti del territorio campano – continua Petracca – abbiamo dato priorità a questa emergenza attraverso numerose audizioni e sedute di commissione Un’azione incisiva che ha avuto risultati concreti attraverso passaggi amministrativi che hanno finalmente portato all’approvazione di un piano straordinario. Il problema va però affrontato con immediatezza. E’ per questo che come Commissione consiliare solleciteremo il governo regionale affinché vengano autorizzate battute di caccia selettive che consentano di limitare il fenomeno quanto più possibile fino a quando il piano straordinario non andrà completamente a regime».

Il Piano Straordinario sull’emergenza cinghiali in Campania 2016-2018 è stato licenziato con apposito decreto nella giornata di ieri ed è suddiviso in cinque azioni di sviluppo. Tra gli obiettivi che intende centrare la previsione della tendenza dei danni a medio termine, la conoscenza dei fattori ambientali che determinato la proliferazione del fenomeno, un quadro di controllo e monitoraggio puntuale ed efficace.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, 68enne deceduto al Frangipane

  • Cronaca

    Riprendono le ricerche di Domenico Manzo

  • Salute

    Vaccino Covid, una sola dose potrebbe essere efficace

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento