Edilizia scolastica: la relazione completa della Provincia di Avellino

Il punto sulla situazione

L’attività svolta negli ultimi anni, ed in particolare dal 2014 in poi in tema di edilizia scolastica, interessa le scuole di istruzione secondaria superiore con una media annuale di circa 17.800 studenti, organizzati logisticamente in 56 istituti e distribuiti su 86 edifici sparsi sul territorio provinciale, di cui 30 nella sola città di Avellino.

L’obiettivo principale perseguito dal Servizio Edilizia Scolastica è stato quello di assicurare ambienti idonei dal punto di vista della sicurezza, della dotazione strutturale, confortevoli e adeguati alle necessità della didattica. L’Ente è impegnato, inoltre, per la riorganizzazione e razionalizzare degli spazi, riducendo le gestioni in locazione da terzi.

Accanto alle nuove edificazioni, non può essere trascurata la quotidiana attività per assicurare le necessarie manutenzioni ordinarie e straordinarie.

Il servizio Edilizia Scolastica gestisce, secondo una divisione per ambito, un patrimonio di 86 edifici scolastici, oltre le strutture annesse, per una superficie coperta di 112.000 metri quadrati.

I compiti affidati a tale servizio comprendono tutte le attività relative al funzionamento dell’involucro edilizio nella sua interezza ed in particolare riguardano:

  1. la manutenzione ordinaria e straordinaria della struttura e dei relativi impianti tecnologici;
  2. la progettazione di nuovi edifici scolastici ed integrazione di quelli esistenti;
  3. la fornitura di impianti tecnologici ed adeguamento degli stessi alle novità normative, peraltro sempre in continua evoluzione;
  4. l’adeguamento, pianificazione e prevenzione incendi nonché tutti i vari interventi necessari e propedeutici al rilascio delle Certificazioni di agibilità e di conformità alle norme per la messa in sicurezza degli immobili scolastici.

MOTIVAZIONE DELLE SCELTE

L’attività svolta è essenzialmente finalizzata a realizzare uno snellimento e una dinamicità dei servizi e delle funzioni, innanzitutto che dia una risposta immediata alle problematiche riguardanti la gestione del patrimonio immobiliare, in quanto solo dalla efficacia degli interventi potrà essere apprezzata una reale e costante attività di manutenzione e controllo. Accanto ad una programmazione che riguarda esclusivamente un’attività manutentiva ordinaria e straordinaria dei beni posseduti, si è inteso attuare una politica di progettualità per l’ammodernamento e la messa in sicurezza del patrimonio edilizio esistente, oltre che per ottenere nuovi volumi edilizi, tra i quali si distinguono i seguenti interventi:

  • Completamento I.T.C. G. Fortunato – Costruzione Corpo B (€ 2.500.000,00);
  • Costruzione Istituto a rotazione I.T.G. D’Agostino (€ 5.000.000,00 ) compresa la demolizione dei manufatti esistenti (€ 500.000,00);
  • Completamento plesso via Scandone-Costruzione Corpo D e Corpo A2 (€ 2.200.000,00);
  • Intervento di completamento /ristrutturazione Complesso ex I.T.A. de Sanctis – Edificio est – attuale sede della Falcotà di Viticoltura ed Enologia dell’Università di Napoli Federico II (€ 2.500.000,00);
  • Lavori di ampliamento Liceo Colletta di Avellino (€ 1.500.000,00).

L’obiettivo di migliorare la qualità dei servizi scolastici passa necessariamente attraverso l’impegno di assicurare che le strutture edilizie utilizzate rispondano appieno alle esigenze di sicurezza, di funzionalità – anche rispetto ai processi di riforma degli ordinamenti e dei programmi – e di adeguatezza alle esigenze manifestate dagli utenti degli edifici, in termini quantitativi e qualitativi.

Dal 2014 in poi si è proceduto a programmare, progettare e realizzare ben 35 interventi di manutenzione ordinaria, straordinaria e messa in sicurezza degli edifici cosi come esposto nell’allegato elenco per un totale di oltre € 9.500.00,00, di cui due terzi già realizzati ed ultimati e il restante 1/3 in corso di realizzazione (allegato A).

Gli interventi hanno riguardato lavori di ristrutturazione e manutenzione diretti ad adeguare gli edifici alle norme vigenti in materia di agibilità, sicurezza, igiene ed eliminazione delle barriere architettoniche, oltre ad assicurare il regolare funzionamento degli edifici per l’ avvio delle attività didattiche nei vari istituti.

Oltre agli interventi programmati si è proceduto ad affidare ulteriori interventi di lavori urgenti per un importo € 804.808,66, finalizzati a risolvere specifiche problematiche dei singoli istituti così come riportato nell’allegato B.

ATTIVITÀ DI PROGETTAZIONE

Per quanto riguarda l’attività di programmazione per la costruzione di nuovi edifici o il completamento di quelli esistenti sono stati candidati ed ammessi a finanziamento sul Fondo di Rotazione per la progettazione degli Enti Locali – Programma di Azione e Coesione – Programma Operativo complementare 2014/2020 Regione Campania, approvato dal CIPE nella seduta del 01/05/2016, i seguenti interventi:

  1. Lavori Di Completamento Corpo Aule Istituto a rotazione di Avellino “Manlio Rossi Doria” per un importo complessivo dei lavori di euro 880.000,00, di cui con Decreto Dirigenziale n. 82 del 07/06/2017 la Regione Campania ha finanziato la somma di euro 22.831,73 per la progettazione.
  2. Lavori di consolidamento corpo “C” dell’I.T.C. “De Sanctis” di Sant’Angelo dei lombardi per un importo complessivo dei lavori di euro 680.000,00, di cui con Decreto Dirigenziale n. 88 del 08/06/2017 la Regione Campania ha finanziato la somma di euro 44.445,13 per la progettazione.
  3. Lavori di completamento palestra I.T.C. “Ronca” di Montoro per un importo complessivo dei lavori pari ad euro 855.000,00, di cui con Decreto Dirigenziale n. 79 del 07/06/2017 la Regione Campania ha finanziato la somma di euro 40.377,10 per la progettazione.
  4. Lavori di completamento consolidamento dell’ “ITIS Guido Dorso di Avellino”: importo complessivo dei lavori euro 1.550.000,00 di cui con Decreto Dirigenziale n. 80 del 07/06/2017 la Regione Campania ha finanziata la somma € 78.703,71 per la progettazione in oggetto.

ATTIVITA’ DI PROGETTAZIONE NELL’AMBITO DEL BANDO PON SCUOLA 2014-2020 ASSE II “INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA E RIQUALIFICAZIONE DEGLI EDIFICI PUBBLICI”

Sono stati candidati al Bando PON SCUOLA 2014-2020 ASSE II “Interventi di messa in sicurezza e riqualificazione degli edifici pubblici” i seguenti interventi:

  1. Progetto definitivo “Lavori di riparazione locale del solaio di copertura della palestra dell’edificio scolastico Mancini di Avellino”, totale intervento € 426.990,92, approvato con provvedimento presidenziale N. 13 del 07.02.2018;
  2. Progetto esecutivo “Lavori di adeguamento sismico delle strutture della sede dell’istituto superiore Ruggero II (ex Dorso) nel comune di Ariano Irpino – 1° lotto funzionale”, totale intervento € 2.421.841,33, approvato con provvedimento presidenziale N. 5 del 19.01.2018;
  3. Progetto definitivo “Intervento di adeguamento sismico dell’immobile sito in Avellino alla via Pescatori, sede del liceo Imbriani”, totale intervento € 2.478.400,32, approvato con provvedimento presidenziale 7 del 19.01.2018;
  4. Progetto definitivo “Lavori di riqualificazione e adeguamento auditorium Itis Guido Dorso di Avellino”, totale intervento € 1.372.393,00, approvato con provvedimento presidenziale 6 del 19.01.2018.

PROGETTI GIA’ FINANZIATI DAL MIUR

Con Decreto 8 agosto 2017 Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha ammesso a finanziamento i seguenti interventi:

  • Lavori di ristrutturazione dell’I.T.I.S. “Dorso” di Avellino, adeguamento/miglioramento sismico, per 1.650.000,00 euro;
  • Lavori di costruzione istituto tecnico a rotazione (sede IPSSAR Rossi Doria) di Avellino, nuova costruzione per 2.000.000,00 euro.

Nello stesso Decreto risultano in attesa di finanziamento altri interventi della Provincia di Avellino:

  • ITA DE SANCTIS, manutenzione straordinaria, € 150.000,00
  • ISTITUO D’ARTE “DE LUCA”, manutenzione straordinaria, € 300.000,00;
  • IPSIA “AMATUCCI”, Manutenzione straordinaria, € 150.000,00;
  • ISTITUTO MAGISTRALE “DELLA VALLE”, Manutenzione straordinaria, € 150.000,00.

ATTIVITÀ DI RAZIONALIZZAZIONE DEGLI SPAZI

L’Ente è impegnato dal 2014 alla riorganizzazione e alla razionalizzare degli spazi, riducendo le gestioni in locazione da terzi.

La Provincia ha proceduto a chiudere i contratti di fitto che hanno prodotto un risparmio annuale dal 2016 di 404.000,00 euro (Allegato C). Attualmente sono in corso locazioni per un costo totale di € 290.015,73, la maggior parte è rappresentata dal canone annuo di € 245.015,73 a favore della Regione Campania proprietaria dello stabile che ospita il Liceo per le Scienze Umane “Marone” di Tuoro Cappuccini. Sono in corso contatti per una possibile acquisizione dello stabile al patrimonio dell’Ente.

CAMPAGNA DI INDAGINI DIAGNOSTICHE

La Provincia ha provveduto ad avviare una campagna di indagini diagnostiche in cofinanziamento con il Ministero dell’Istruzione. Si tratta di interventi finalizzati alla sicurezza degli edifici scolastici ed in particolare alle verifiche su solai e controsoffitti. Lo studio, condotto da professionisti esterni, riguarda indagini su soffitti, controsoffitti, elementi strutturali e non strutturali, relativamente ad alcuni degli istituti superiori del territorio provinciale, anche in funzione delle priorità rilevate nel tempo. Sono stati affidati incarichi a professionisti e società di ingegneria per un totale di € 358.000,00 per indagini diagnostiche e di vulnerabilità sismica (Allegato D). L’obiettivo è quello di realizzare una vera e propria mappatura della situazione propedeutica alla definizione di un programma di interventi mirati a sanare le eventuali criticità.

ULTERIORI ATTIVITA’

Accanto ad una gestione dell’attività manutentiva del patrimonio esistente, parallelamente si è intrapresa un’attività di realizzazione dell’anagrafe dell’edilizia scolastica, al fine di costituire una banca dati di tutti gli immobili della Provincia di Avellino.

Si è provveduto a inserire e a tenere aggiornati tutti i dati riguardanti gli edifici e, più in particolare, quelli scolastici provinciali e quindi monitorare lo stato degli stessi, la manutenzione necessaria e le migliorie apportate. In questo modo è possibile effettuare una programmazione degli interventi fondata su elementi di valutazione certi, propedeutici ad accedere a finanziamenti per gli interventi (MIUR, Regione Campania, etc.)

Per ogni edificio scolastico sono stati inseriti:

  • dati identificativi e anagrafici;
  • dati desumibili da certificazioni e documentazione;
  • dati dimensionali;
  • dati desumibili da valutazioni qualitativo descrittive.

I dati vengono trasmessi periodicamente all’Anagrafe Nazionale dell’Edilizia Scolastica del MIUR.

FINANZIAMENTI PON SCUOLE

Si rappresenta che gli Istituti scolastici della Provincia sono stati direttamente beneficiari (le risorse sono state affidate alle dirigenze scolastiche) di 16 interventi per un importo complessivo di circa 12.000.000,00 di euro.

Fondi che rientrano nell’ambito del Quadro Strategico Nazionale 2007/2013, a valere sul finanziamento del Ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca (MIUR), avente titolarità sull’Asse II “Qualità degli Ambienti Scolastici” – Obiettivo C del Programma Operativo Nazionale (il “PON”) “Ambienti per l’Apprendimento” 2007-2013, congiuntamente con il Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare – Direzione per lo sviluppo sostenibile, il clima e l’energia (ALLEGATO E).

INTERVENTI A FAVORE DEI COMUNI

Va segnalata, inoltre, la spesa sostenuta per gli interventi a favore dei Comuni nel 2016 e nel 2017, finalizzati a consentire attività di prevenzione incendi, anagrafe dell’edilizia scolastica, indagini statiche e di vulnerabilità sismica degli edifici pubblici, in primo luogo quelli scolastici.

La spesa destinata ai Municipi è stata di 2.400.000,00 euro per l’annualità 2016 e di 1.400.000,00 euro per il 2017.

RISORSE UMANE IMPIEGATE

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ appena il caso di rappresentare che il personale assegnato al Servizio Edilizia Scolastica (un ingegnere, una Posizione Organizzativa, tre geometri oltre ad un operatore di cat. B) è del tutto insufficiente ad una gestione che “faccia meglio” e “costi meno” (in termini economici e temporali), e che sia capace di rispondere con rapidità alle esigenze dell’ Amministrazione, rispetto ai bisogni di base della popolazione scolastica provinciale e che pertanto necessita di un incremento di unità lavorative allo stato impedito dalle normative vigenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali: i voti di tutti i candidati irpini

  • Elezioni regionali, chi sono i quattro eletti in Irpinia

  • Coronavirus, chiude il bar Nolurè

  • Elezioni regionali 2020: i risultati in Irpinia

  • Scuola, caos e rabbia ad Atripalda: 'volano stracci' tra la dirigente e le mamme

  • A Mirabella Eclano uno dei wine resort più suggestivi d'Italia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento