rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Droga in carcere per il convivente, disposto l'obbligo di dimora

Aveva nascosto nelle parti intime quasi 100 grammi di sostanza stupefacente, tipo hashish, per incontrare a colloquio il convivente detenuto

Nella giornata di ieri, vi abbiamo dato la notizia dell'arresto di una donna. Quest'ultima ha tentato di portare droga al convivente detenuto nel carcere di Avellino, ma l’infallibile fiuto del pastore belga Malinois in forza al Nucleo cinofili della Polizia Penitenziaria ha scoperto l’illecito e la donna, Q.G., 39enne di Correggio (RE) ma residente a Benevento, è stata arrestata ed associata direttamente alla sezione femminile dell’Istituto di pena irpino.

100 grammi di hashish nascosti nelle parti intime 

A dare la notizia è stato  il Segretario Nazionale per la Campania del Sindacato Autonomo di Polizia Penitenziaria SAPPE Emilio Fattorello: “Al Reparto Colloqui, si era presentata la donna, che aveva nascosto nelle parti intime circa 100 grammi di sostanza stupefacente, tipo hashish, per incontrare a colloquio il convivente detenuto. I controlli della Polizia Penitenziaria e soprattutto il fiuto infallibile di uno dei cani in forza al nostro Nucleo cinofilo, il pastore belga Malinois, hanno scoperto la droga e la donna, dopo i contatti intercorsi con l’Autorità giudiziaria, è stata associata al Reparto detentivo femminile della stessa Casa Circondariale. Il nostro encomio va ai colleghi in servizio presso il Reparto e al Nucleo Cinofili di Avellino che mantengono alta la guardia, opponendo la propria azione con grande professionalità a garanzia della legalità, come in questa occasione”.

Celebrato il rito per direttissima

Nella giornata di oggi, presso il Tribunale di Avellino, invece, ha avuto luogo il giudizio direttissimo. Per la donna, difesa dall'avvocato Alfredo Lo Pilato del foro di Benevento, veniva disposta la misura dell'obbligo di dimora presso la propria abitazione. Il collegio giudicante del Tribunale di Avellino, presieduto dal giudice Pierpaolo Calabrese, accoglieva - dunque - la richiesta del legale della donna. 

La prossima udienza, adesso, è attesa per il 3 maggio. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga in carcere per il convivente, disposto l'obbligo di dimora

AvellinoToday è in caricamento