Cronaca

Introdusse droga in carcere nascondendola nelle parti intime, pena lieve per una donna di Avellino

Nella giornata di oggi, dopo una lunga camera di consiglio, il Tribunale Collegiale di Benevento ha inflitto ad A.F. una lieve condanna

Otto mesi di reclusione ed Euro 1.600,00 di multa, con il beneficio della pena sospesa. Questa è la condanna comminata dal Tribunale Collegiale di Benevento, Presidente Dott.ssa Fallarino, nei confronti di A.F., classe 1983, casalinga di Avellino e madre di 4 figli che in data 9 Novembre 2019 veniva tratta in arresto dopo aver consegnato al marito, C.E., detenuto nel carcere di Benevento, un involucro illecitamente introdotto in carcere, contenente 20 grammi di hashish.

La donna era riuscita a passare tutti i controlli e, una volta giunta a colloquio con il marito, aveva chiesto insistentemente al poliziotto penitenziario che sovraintendeva gli incontri tra detenuti e familiari, di andare in bagno. Tornata dal bagno, la donna passava furtivamente l'involucro nelle mani del marito il quale, a sua volta, riusciva a nasconderlo all'interno del proprio corpo. La consegna dell'oggetto non passava inosservata, tanto che terminato il colloquio, l'uomo veniva perquisito con l'ausilio dei cani antidroga.

Non essendo rinvenuto nulla, l'uomo veniva condotto presso il nosocomio di Benevento per essere sottoposto ad esami  atti a verificare la presenza di ovuli nel cavo anale. L'esame RX dava esito positivo e l'involucro veniva successivamente recuperato. La moglie veniva immediatamente arrestata e sottoposta a custodia cautelare. Gravissime le accuse mosse nei confronti della donna alla quale veniva contestato il reato di spaccio con l'aggravante della introduzione in carcere di sostanza stupefacente.

Nella giornata di oggi, dopo una lunga camera di consiglio, il Tribunale Collegiale di Benevento ha inflitto ad A.F. una lieve condanna (mesi 8 di reclusione ed euro 1.600,00 di multa,  con pena sospesa), nettamente inferiore a quanto richiesto dalla Pubblica Accusa, che aveva invocato per la donna, tra l'altro già attinta da una precedente condanna, la pena di anni 3 di reclusione ed Euro 10.000,00 di multa.

Convincenti le argomentazioni del difensore della giovane, l'Avvocato avellinese Rolando Iorio, il quale è riuscito a convincere i Giudici del Tribunale di Benevento della ricorrenza nel caso di specie della ipotesi attenuata di cui al comma 5.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Introdusse droga in carcere nascondendola nelle parti intime, pena lieve per una donna di Avellino
AvellinoToday è in caricamento