Cronaca

Droga e cellulari in carcere ad Ariano Irpino

Decisivo, durante il controllo, il supporto del Nucleo Cinofilo Regionale della Polizia Penitenziaria

Droga e cellulari in carcere ad Ariano Irpino (Avellino). All'alba di ieri gli agenti di polizia penitenziaria, durante una ispezione, hanno rinvenuto tre micro-cellulari funzionanti e di circa 50 grammi di hashish. I telefonini e le Sim erano nascosti uno nel cestino dei rifiuti di una sala dove si incontrano i detenuti, un altro addosso a un carcerato e l'altro all'interno di una cella.

Decisivo, durante il controllo, il supporto del Nucleo Cinofilo Regionale della Polizia Penitenziaria che, grazie al fiuto del cane “King “, ha permesso di scoprire piccole dosi di sostanza stupefacente, per un totale di 50 grammi, nascosti in palestra e nelle celle, oltre che addosso a un detenuto.

Il Sappe, Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria, si è complimentato per il lavoro svolto dal personale di Ariano irpino. E ricordato lo stato di emergenza nel quale lavorano gli agenti con, si legge, «carichi di lavoro insostenibili, straordinari imposti e non retribuiti, congedi ordinari da fruire, assenza di mobilità interna sui posti di lavoro come anche riconosciuto dalla Commissione Arbitrale Regionale Episodi di prevaricazione e violenza dei detenuti nei confronti del personale e tra gli stessi ristretti. Assenza di funzionali strumenti atti a garantire la necessaria sicurezza come accaduto a Giugno con una rivolta violenta e sequestro di Personale, il tutto oggetto di specifiche denunce all'autorità Giudiziaria competente».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga e cellulari in carcere ad Ariano Irpino

AvellinoToday è in caricamento