Cronaca

Donna soccorsa due volte dai sanitari, muore in casa

La salma, adesso, è posta sotto sequestro

Tragedia, ieri mattina, a Capaccio Paestum, dove una turista di 44 anni, originaria di Avellino, C.D.P le sue iniziali, è deceduta a causa di un malore all’interno di un appartamento in via della Giungaia. Come riportano colleghi di Salernotoday, ad allertare i soccorsi è stata la compagna, in villeggiatura con i suoi genitori insieme alla donna.

I soccorsi

Sul posto sono giunti i sanitari del 118 che, dopo le cure del caso, decidono di non trasportarla in ospedale in quanto i parametri vitali risultano nella norma. La situazione sembra rientrare e la 44enne apparentemente inizia a migliorare. Soltanto che, qualche ora dopo, la donna, che pare soffrisse di flebite e anemia, si accascia a terra e muore sul colpo. Per la seconda volta viene richiesto l’intervento di un’ambulanza, ma i tentativi di rianimarla risultano vani.

L’inchiesta

I familiari, distrutti dal dolore, hanno sporto denuncia ai carabinieri per accertare se la morte della congiunta è scaturita da eventuali inadempienze da parte dell’equipe medica intervenuta. Dopo i primi rilievi, i militari dell’Arma hanno informato il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Salerno, il quale ha disposto il sequestro della salma per l’autopsia che sarà eseguita nelle prossime ore dal medico legale presso l’obitorio dell’ospedale di Eboli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna soccorsa due volte dai sanitari, muore in casa

AvellinoToday è in caricamento