menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Dogana passa al Comune, ma i Sarchiola chiedono una valutazione diversa

La cifra prevista per l'esproprio é di 452.975 euro più bassa di quella indicata dal Tribunale fallimentare per l'asta

“Oggi scriviamo la parola fine ad un esempio negativo di cittadinanza. La Dogana era di proprietà privata e i proprietari non hanno speso mai un euro per manutenere e tutelare il proprio bene”. 
Queste le parole del sindaco Paolo Foti in una giornata storica per la città di Avellino che finalmente,  ieri, dopo sei anni dalla richiesta di dichiarazione di pubblica utilità ai fini dell'esproprio, si è riappropriata dell’edificio di Piazza Amendola, attraverso l’immissione possesso del bene.
L’ex palazzo dei Grani ora è patrimonio pubblico, ma la famiglia Sarchiola non ha intenzione di stare a guardare senza far nulla. Intervistato da Il Mattino di Avellino, Umberto Sarchiola, discendente della famiglia che a lungo ha detenuto l'edificio, ha manifestato la volontà di cedere al più presto la struttura. Tuttavia ritiene che la cifra prevista per l’esproprio, una spesa di 452.975 euro, sia molto più bassa di quella (646.253) indicata dal Tribunale fallimentare per l'asta già prevista per marzo prossimo e scongiurata da Piazza del Popolo.

Così l’avvocato di Sarchiola, Valerio Freda, sul quotidiano Il Mattino ha dichiarato: “Abbiamo aspettato il completamento dell'iter di presa in possesso da parte Comune. Da oggi in pratica decorrono i termini per decidere il da farsi. Possiamo già dire che non accetteremo il valore attribuito all'immobile dal Comune: in primis perché c'è una stima recentissima del Tribunale con una divergenza di circa il 30%. Inoltre la stima effettuata in sede di procedura esecutiva ha tenuto conto del solo valore di edificabilità del fondo, ma è stato dimenticato il valore storico della Dogana. Su questo partirei da alcune stime effettuate anni addietro: La provincia valutò l'edificio 2 milioni di euro in condizioni analoghe. Qualcuno, dunque, deve aver sbagliato. Quindi, con la presa di possesso ufficializzata andremo ad accendere una procedura arbitrale in Tribunale per arrivare ad una stima effettiva. Abbiamo già tutti i documenti e nomineremo presto un perito di parte”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, sono 90 i positivi di oggi: 12 ad Avellino

  • Sport

    Avellino implacabile, soffre ma vince anche a Catanzaro: 0-1

  • Incidenti stradali

    Grave incidente stradale a Pratola Serra, ferite due persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento