Disagi al "drive in" di Avella: negati tamponi a conviventi di positivi

La denuncia del sindaco di Baiano

Disagi al "drive in" di Avella allestito per la realizzazione dei tamponi. A denunciare il fatto il sindaco di Baiano, Enrico Montanaro: "Purtroppo questa mattina al Drive In di Avella, si sono verificati diversi episodi spiacevoli, dovuti a cambiamenti improvvisi di direttive da parte dei dirigenti dell'Asl, che purtroppo hanno creato ulteriori disagi a famiglie, già messe a dura prova da tutto quello che stanno vivendo. Riteniamo assurdo che si neghi il tampone a familiari conviventi di persone positive, regolarmente convocate per quello di controllo. E' assurdo che queste persone, spesse volte anche sintomatiche, dopo 15 giorni di isolamento non vengano contattate e addirittura gli venga negata la possibilità di effettuare il tampone seguendo la tempistica del familiare positivo, come invece avveniva puntualmente fino all'ultimo drive in. Pur comprendendo le difficoltà del momento, chiediamo con forza all'Asl, di risolvere in tempi stretti questa problematica, che si ripercuote su famiglie già colpite profondamente e di far si che anche i contatti stretti possano essere controllati e tutelati in maniera adeguata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrero assume operai e impiegati anche in Irpinia: come candidarsi

  • Zona arancione, rossa e gialla: le Regioni che cambieranno colore prima di Natale

  • La Campania cambia colore: la decisione di Speranza e la contromossa di De Luca

  • Zona rossa, scade l'ordinanza: la Campania confida nel cambio colore

  • Nuovo Dpcm 3 dicembre: lo stop ai parenti e le deroghe per residenza e domicilio nelle regole di Natale 2020

  • Fabrizio Corona rompe il silenzio sul matrimonio: la presunta moglie è avellinese

Torna su
AvellinoToday è in caricamento