Omicidio di San Tommaso, la ricostruzione del dramma

La vittima si chiamava Giuseppina Bellizzi, 78 anni, era ex dipendente del comune di Avellino in pensione

Questa mattina Avellino si è svegliata nell'orrore di un delitto. La vittima si chiamava Giuseppina Bellizzi, 78 anni, era ex dipendente del comune di Avellino in pensione. L'assassino è il fratello 71enne, anche lui pensionato. L'uomo viveva a Bologna e, dopo la separazione dalla moglie, veniva ospitato in casa della sorella nel capoluogo irpino. La vicenda è stata raccontata dal fratello, che abita poco distante, chiamato in soccorso dalla vittima. Entrato nell’abitazione, è stato aggredito dal presunto omicida con un coltello ed è rimasto ferito, non in modo grave, ad una mano. Prima di darsi alla fuga ha però chiuso in casa il fratello e chiamato i carabinieri che l’hanno fermato. L’omicida viene interrogato presso il Comando provinciale dell’Arma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto nella notte, epicentro in Irpinia

  • La terra trema ancora, altra scossa in serata

  • Brutto incidente ad Avellino, tre le auto coinvolte

  • Nuovo Clan Partenio, si stringe il cerchio sui rapporti tra camorristi e professionisti

  • Quasi tre anni in carcere da innocente, finisce l'incubo di un 23enne

  • Dipendente “infedele” ruba nel supermercato dove lavora

Torna su
AvellinoToday è in caricamento