menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Detenuto colpisce con due pugni al volto un agente penitenziario

Donato Capece, segretario nazionale del Sappe è rammaricato per l'ennesimo episodio: "Sono stati momenti di alta tensione, gestiti al meglio dal personale di Polizia Penitenziaria che con grande professionalità ha impedito conseguenze più gravi

Clima sempre più ostico nei carceri. Nel penitenziario del Capoluogo un agente è stato colpito con due pugni da un detenuto.

Donato Capece, segretario nazionale del Sappe è rammaricato per l'ennesimo episodio: “Sono stati momenti di alta tensione, gestiti al meglio dal personale di Polizia Penitenziaria che con grande professionalità ha impedito conseguenze più gravi all’interno della Casa Circondariale di Avellino, che alla data del 31 agosto scorso risultava affollata da 605 detenuti, ben 105 in più rispetto ai posti letto regolamentari. E’ uno stillicidio costante e continuo: i nostri poliziotti penitenziari continuano a essere picchiati e feriti nell’indifferenza delle autorità regionali e nazionali dell’amministrazione penitenziaria".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, sono 90 i positivi di oggi: 12 ad Avellino

  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, deceduto 83enne al Covid Hospital

  • Cronaca

    Coronavirus, tre casi di positività alla clinica "Montevergine"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento