Deposito incontrollato di rifiuti pericolosi: attività commerciale nei guai

La scoperta dei Carabinieri forestali

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (N.I.P.A.A.F.) di Avellino, all’esito di controlli eseguiti congiuntamente ai colleghi della Stazione Forestale di Volturara Irpina e a personale dell’ASL di Avellino e dell’UOPC di Ariano Irpino e Sant’Angelo dei Lombardi, hanno eseguito un sequestro amministrativo di prodotti fitosanitari e deferito alla Procura della Repubblica di Benevento il titolare di un’azienda di Ariano Irpino che, a seguito del controllo dell’esercizio commerciale e nei depositi attigui ad esso, deteneva per la vendita, in assenza delle previste autorizzazioni/registrazioni, prodotti fitosanitari per uso professionale. All’esito dell’attività i Carabinieri procedevano al sequestro di 325 confezioni di prodotti fitosanitari per uso professionale, che se utilizzati avrebbero potuto provocare gravi danni agli operatori, alla salute pubblica e all’ambiente. Il titolare dell’azienda veniva altresì deferito per deposito incontrollato di rifiuti pericolosi, poiché deteneva prodotti fitosanitari abbondantemente scaduti per i quali era previsto l’obbligo dello smaltimento entro un anno dalla scadenza;

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida Michelin, tra vecchie e nuove stelle ecco i migliori ristoranti campani

  • Coronavirus, in Campania Rt scende sotto 1: verso la fine della zona rossa

  • Fabrizio Corona rompe il silenzio sul matrimonio: la presunta moglie è avellinese

  • Rinasce il Mercatone, inaugura il supermercato: maxi parcheggio e aree verdi

  • Nuovo Dpcm 3 dicembre: lo stop ai parenti e le deroghe per residenza e domicilio nelle regole di Natale 2020

  • In Campania è stato raggiunto il picco dei contagi

Torna su
AvellinoToday è in caricamento