Sorpreso dai carabinieri in possesso di uno smartphone rubato e di marijuana

Trentenne denunciato per ricettazione e segnalato quale assuntore

Prosegue l’attività dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino volta a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

I militari della Stazione di Calabritto hanno deferito in stato di libertà un trentenne del posto, ritenuto responsabile del reato di ricettazione.

L’attività prende spunto dalla denuncia di furto di uno smartphone, perpetrato qualche mese fa.

All’esito dell’esame dei tabulati telefonici acquisiti grazie al codice IMEI del telefono indicato dalla vittima nella denuncia, i Carabinieri hanno eseguito una perquisizione nell’abitazione del trentenne, intestatario della sim card utilizzata con quel cellulare successivamente alla data del furto. Nel corso di tale attività di polizia giudiziaria, oltre al telefono, i Carabinieri hanno rinvenuto anche una modica quantità di marijuana che è stata sottoposta a sequestro.

Alla luce delle risultanze emerse, per il trentenne è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Avellino per il reato di cui all’articolo 648 del Codice Penale nonché la segnalazione alla competente Autorità Amministrativa ai sensi dell’articolo 75 del D.P.R. 309/90.

Sono in corso indagini finalizzate ad accertare eventuali responsabilità di terzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo smartphone recuperato è stato restituito all’avente diritto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioco erotico finito male, uomo trasportato al Moscati con un tappo bloccato nell'ano

  • Movida ad Avellino, il sindaco Festa in diretta a "Live Non è la D'Urso"

  • 55enne di Mercogliano asintomatica aveva avuto contatti con alcuni commercianti

  • Miracolo a Solofra: i medici dell'Ospedale Landolfi salvano giovane madre

  • Il sindaco Festa al centro della movida, cori e selfie con i ragazzi

  • Nuovo Clan Partenio, ecco chi sono i tre nuovi indagati

Torna su
AvellinoToday è in caricamento