menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tratta da primativvu

Tratta da primativvu

Delitto Masucci, la figlia Anna: "Non conta il nome di chi ha commesso il fatto ma la dinamica"

La figlia del dentista trovato morto in casa ha partecipato al convegno ““Giornate irpine di…implantologia e parodontologia”, appuntamento nazionale nel settore odontoiatrico

Anna Masucci, dentista, figlia di Ugo ritrovato morto nella sua abitazione circa un mese fa ha partecipato al convegno “Giornate irpine di…implantologia e parodontologia”, appuntamento nazionale nel settore odontoiatrico.

Durante l’evento si è tenuta anche una commemorazione per il medico avellinese. Anna affranta dal dolore ha voluto comunque testimoniare con le sue parole la figura del papà: “con lui frequentavo i vari aggiornamenti professionali ed era molto legato soprattutto a questo. Amava il suo lavoro e stare qui si aggiunge emozione a commozione. Porterò questa professione avanti con tutte le mie forze, che non mi sono mancate neanche subito dopo l’atroce morte di papà. Ho riaperto subito lo studio per alleviare il dolore. Sto andando avanti, ringrazio i pazienti che dimostrano un grande affetto, vengono allo studio piangono con noi, sono dei cuori buoni. Papà ha lasciato un vuoto incolmabile in tutti, qualcuno incontrandomi per strada mi ha detto: abbiamo perso un pilastro in città". Sulle indagini che vanno avanti, Anna aggiunge: “purtroppo non si sa nulla, spesso si scrivono anche cose non veritiere: dalla cassaforte, dai bicchieri a piccole cose utili solo ad alimentare la vendita dei giornali”.

Ad oltre un mese dalla morte del papà Ugo, Anna aggiunge: “chi all’inizio ha pensato al suicidio era una totale follia ipotizzarla. Credo nella giustizia, sono la nostra ancora, sono sicura che ci daranno giuste risposte”. E prima di concludere: “Per noi non conta il nome di chi ha commesso il delitto. Vogliamo capire la dinamica, perché l’unico nostro pensiero è che papà non abbia sofferto. Non possiamo immaginare un papà con l’angoscia dei suoi ultimi momenti di vita”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sono cinque le regioni che dal 10 maggio cambieranno colore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento