menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Debito da 18mila euro, 50enne assolto per non aver commesso il reato

A.S. è stato assolto con formula piena per non aver commesso il fatto

A. S., un cinquantenne di Montefredane, nel maggio del 2011, è venuto a conoscenza dalla banca di essere insolvente per un importo pari a 18.000 euro. Un debito non onorato acceso presso altro Istituto di credito.  

A.S. corse subito dai Carabinieri della Stazione di Avellino per sporgere denuncia contro ignoti ed accusando terzi di aver contratto tale debito a suo nome, mediante l’ottenimento di un finanziamento. Le indagini hanno permesso di scoprire la concessione di un mutuo pari a 13 milioni di lire avvenuto nel 1997, assunto proprio da A. S., presso la Banca di Credito Cooperativo di Montemiletto. L’uomo non ha mai saldato quel debito e quindi è stato aperto contro di lui un procedimento penale per simulazione di reato.

L’avvocato del 50enne, il penalista Rolando Iorio, ne ha dimostrato la buona fede, spiegando che l’assistito non aveva collegato tra loro i due debiti, tra l’altro di importo diverso, e quindi la totale assenza di dolo nel momento in cui si era recato dai Carabinieri a sporgere denuncia. Il PM aveva chiesto una condanna ad un anno di carcere. Adesso, A.S. è stato assolto con formula piena per non aver commesso il fatto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento