rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca

Parlamento, De Luca: "Se questa è la nuova stagione politica, siamo freschi"

Le parole del Presidente della Regione Campania nel corso del consueto appuntamento con la videodiretta del venerdì pomeriggio: "La Meloni ha fatto un'operazione Scilipoti con La Russa, Fontana malato di relativismo etico. Abbiamo lanciato un'iniziativa per il 'cessate il fuoco' in Ucraina"

Nel corso del consueto appuntamento con la videodiretta del venerdì pomeriggio, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha tracciato il punto della situazione sulla grande manifestazione per la pace in programma per il prossimo 28 ottobre in Piazza del Plebiscito a Napoli, sull'avvio della nuova legislatura in Parlamento, sulle iniziative della regione contro il caro energia e per creare lavoro e su tutti gli altri importanti fatti della settimana.

"La Meloni ha fatto un'operazione Scilipoti con La Russa, Fontana malato di relativismo etico"

Sulla formazione del nuovo Parlamento: "Eventi politici significativi hanno segnato la storia del nostro Paese. Ho qualche considerazione da fare sul nuovo Presidente del Senato, il senatore La Russa: Giorgia Meloni ha fatto nient'altro che un'operazione Scilipoti. Qualche voto lo avrà ottenuto per rapporti personali con Ignazio La Russa, una persona simpatica e umanamente gradevole, ma la sua elezione è frutto di un acquisto notturno di voti ottenuti dall'opposizione. Quando si effettuano queste operazioni trasformistiche, la base di persuasione al voto è il mercato politico. Ne avremo consapevolezza nei prossimi giorni. Non mi sembra una grande operazione di innovazione politica. Abbiamo avuto qualche vertigine nel passaggio dalla elegante sobrietà di Liliana Segre all'immagine di La Russa: dobbiamo sperare che, una volta eletto alla seconda carica dello Stato, La Russa si decida per lo meno a non andare in giro con la camicia e con la panza fuori dal pantalone, per ragioni di estetica istituzionale. Per il resto, niente di nuovo: è l'Italia che gonfia, in un periodo di tempo, un palloncino politico e poi lo sgonfia dopo 10 mesi. In questo caso, non dovremmo aspettare nemmeno 10 mesi per vedere lo sgonfiamento del palloncino".

Alla Camera, continua De Luca: "Avremo un evento di analogo, straordinario valore politico, l'elezione di Fontana. Un parlamentare della Lega che si è immortalato con alcune dichiarazioni che sono passate alla storia politica del nostro Paese. Ha detto che la spiritualità espressa da Putin può essere una luce per l'Occidente. Un malato di relativismo etico. È colui che ha organizzato la marcia a Verona per la famiglia: non era una marcia per la famiglia, ma un'iniziativa per la regressione dei diritti civili delle donne e dei cittadini italiani. Non c'è limite al peggio. Non perdiamo tempo perché questo è nulla: ho una sensazione su quando verrà comunicata la formazione del nuovo Governo. Se è questa l'anticipazione della nuova stagione politica, siamo freschi".

"Ormai, si parla dell'utilizzo dell'atomica da parte della Russia non più come ipotesi lontana, bensì come eventualità possibile"

Sull'iniziativa per la pace, in programma il prossimo 28 ottobre: "L'abbiamo lanciata per fermare Putin, l'atomica, per impedire che la guerra in Ucraina evolva verso un conflitto nucleare. Ormai, si parla dell'utilizzo dell'atomica da parte della Russia non più come ipotesi lontana, bensì come eventualità possibile. Ora, avendo riconfermato la nostra piena solidarietà all'Ucraina, riteniamo che sia arrivato il momento di darsi degli obiettivi rispetto alla guerra. L'unica proposta che abbiamo avanzato dopo sette mesi di conflitto è la nostra: costruire il 'cessate il fuoco' per aprire un discorso di pace. Qualcuno ha chiesto cosa ci si immagina di fare, queste valutazioni devono essere fatte in un'apposita conferenza di pace. Quello che noi immaginiamo di fare è semplicemente questo: di fronte al pericolo di utilizzo di armi nucleari, al tentativo di annessione alla Russia di quattro regioni ucraine con referendum chiaramente falsi, al rischio di drammatizzazione della guerra e consolidamento di uno stato de facto, l'unica possibilità è quella di un 'cessate il fuoco', per dare vita a un gruppo di lavoro che veda la partecipazione dei principali Stati del mondo, tra cui anche la Cina e l'India che possono esercitare delle pressioni sulla Russia. L'Ucraina ha ricevuto tutte le armi necessarie per la sua difesa, anche sofisticate; ma, com'è evidente, dobbiamo porci un obiettivo".

"Il gas è grano, l'energia dell'Italia e di tanti Paesi occidentali"

Il conflitto rischia di produrre gravi conseguenze: "La necessità di un 'cessate il fuoco' e della formazione di un tavolo diplomatico è tanto più necessaria, perché il prezzo della crisi energetica che sta pagando l'Occidente è elevatissimo. Rischiamo di chiudere interi settori produttivi, oltre che di scaricare oneri drammatici sulle famiglie. Per le ragioni della pace, per bloccare le morti determinate dai missili russe e le devastazioni di infrastrutture civili, ma anche per cominciare a ragionare sul tema energetico, nonché per evitare una crisi drammatica sul piano sociale, credo sia necessario il 'cessate il fuoco' per una conferenza di pace vera e propria, in cui si potrà discutere di tutto, in particolare del ripristino della legalità internazionale e, se possibile, anche dell'avvio di un ragionamento sulle forniture energetiche, facendo quello che è stato fatto per il grano: il gas è grano, l'energia dell'Italia e di tanti Paesi occidentali. Stiamo raccogliendo moltissime adesioni a questa manifestazione che, ripeto, non è partitica. Siamo tra le prime tre Regioni d'Italia che ospita una comunità ucraina e di profughi ucraini, probabilmente la più vasta. Abbiamo messo a disposizione le nostre strutture per ospitare e curare i profughi. Abbiamo le carte per organizzare una manifestazione di questo tipo".

"Tante realtà di eccellenza per la procreazione medicalmente assistita, tra cui il Moscati di Avellino"

Novità sul campo della sanità, per quanto concerne la procreazione medicalmente assistita: "A Napoli, all'Ospedale San Paolo, si offre tutta l'assistenza necessaria per chi vuole intraprendere questo percorso. Abbiamo tante realtà di eccellenza, tra cui il Moscati di Avellino. Diamo una risposta importante a un problema che riguarda tante giovani coppie".

"L'Autostazione di Avellino è partita, un bellissimo intervento nel capoluogo irpino" 

Una battuta anche sul tema dei trasporti: "È partita l'Autostazione di Avellino, inaugurata qualche settimana fa. Si tratta di un bellissimo intervento, con parcheggi interrati, un asilo nido e videosorveglianza 24 ore su 24".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parlamento, De Luca: "Se questa è la nuova stagione politica, siamo freschi"

AvellinoToday è in caricamento