Cronaca

Da luglio 205 casi di Covid in Irpinia, circa la metà guariti

Ieri un solo contagio nel capoluogo, i degenti non sono mai stati in pericolo di vita

Il Covid continua a serpeggiare tra la popolazione irpina, ma fa sicuramente meno paura. Questo non significa che bisogna allentare la presa, anzi bisogna rispettare le regole e mantenere le distanze di sicurezza, tuttavia la situazione sanitaria rispetto alla prima ondata è notevolmente mutata in meglio. 

Nel corso della seconda ondata, da luglio, sono stati registrati 205 casi. Quasi la metà sono o guariti o in via di guarigione, un centinaio dunque quelli attivi.

Al momento sono 8 i malati ricoverati presso il reparto di Malattie Infettive dell'azienda Ospedaliera Moscati di Avellino. Due persone sono state dimesse: il dipendente della Provincia e l'ex vice Prefetto. Le condizioni dei degenti non destano preoccupazione, nessuno è mai stato in pericolo di vita, né ha avuto bisogno di macchine per la respirazione. 

I cluster sotto stretta osservazione sono quelli tra il Mandamento e il Vallo di Lauro che hanno coinvolto 47 persone. Sedici invece i contagia in Valle Caudina. 

Ieri un caso isolato nel capoluogo, a contrarre il virus una donna di 48 anni rientrata dall'est, ma sembra ormai spento il cluster tra Avellino, Mercogliano e Solofra. 

I pazienti ricoverati al Moscati per Covod sono: 2 di Quindici, fli altri, di Avellino Manocalzati, Monteforte, Mercogliano, Montemarano. Ad essi si aggiunge un napoletano trasferito dal Cotugno alla struttura sanitaria avellinese. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da luglio 205 casi di Covid in Irpinia, circa la metà guariti

AvellinoToday è in caricamento