menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

D'Agostino interroga il Ministro sulla bretella dell'Ofantina

“La bretella – aggiunge il parlamentare – è chiusa dal mese di luglio del 2015 e non si intravedono spiragli per una sua rapida riapertura. Le organizzazioni sindacali hanno già rappresentato pubblicamente i disagi di quei lavoratori che ogni giorno devono raggiungere il posto di lavoro e trovano la strada interrotta. Disagi che inevitabilmente si ripercuotono anche sulle aziende che, pur tra mille difficoltà, tengono ancora aperti i battenti”

 “I nuclei industriali dislocati nelle aree interne hanno pagato il prezzo più alto della crisi economica e della grave carenza infrastrutturale che caratterizza il Mezzogiorno. Occorre rimediare rapidamente alla chiusura della bretella dell’Ofantina che da mesi sta arrecando danni alle imprese e ai lavoratori del nucleo industriale di Lioni - Nusco - Sant’Angelo dei Lombardi.” E’ quanto scrive Angelo D’Agostino, deputato e vice presidente di Scelta Civica, in un’interrogazione al Ministro delle infrastrutture, Graziano Del Rio. 

“La bretella – aggiunge il parlamentare – è chiusa dal mese di luglio del 2015 e non si intravedono spiragli per una sua rapida riapertura. Le organizzazioni sindacali hanno già rappresentato pubblicamente i disagi di quei lavoratori che ogni giorno devono raggiungere il posto di lavoro e trovano la strada interrotta. Disagi che inevitabilmente si ripercuotono anche sulle aziende che, pur tra mille difficoltà, tengono ancora aperti i battenti.”

“Il Ministro delle Infrastrutture ci dica quali iniziative intende adottare per far sì che l’Amministrazione di competenza possa affrontare e risolvere i problemi che, a distanza di un anno, impediscono la riapertura della bretella”, chiude D’Agostino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento