menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cultura e legalità, apre il centro di aggregazione a Nusco

L'iniziativa rientra nell'ambito del progetto "Civitas Felix", promosso dal Comune di Nusco e finanziato mediante fondi PON "Sicurezza per lo sviluppo - Obiettivo convergenza 2007-2013", che ha permesso la riqualificazione di due edifici comunali

Inaugurato a Nusco il centro di aggregazione giovanile per la diffusione della cultura e della legalità al servizio di tutto il territorio dell’Alta Irpinia.

Questa mattina il taglio del nastro della nuova struttura da parte del sindaco di Nusco, l’onorevole Ciriaco De Mita, preceduto dalla benedizione di don Dino Tisato, parroco di Nusco. La cerimonia si è svolta alla presenza di numerose autorità civili, militari e religiose. Hanno partecipato, tra gli altri, Domenico Gambacorta, presidente della Provincia di Avellino, e numerosi sindaci ed amministratori dell’Alta Irpinia.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto “Civitas Felix”, promosso dal Comune di Nusco e finanziato mediante fondi PON “Sicurezza per lo sviluppoObiettivo convergenza 2007-2013”, che ha permesso la riqualificazione di due edifici comunali di Nusco, intervento finalizzato alla realizzazione di un Centro Polifunzionale destinato alla promozione di attività culturali, ludiche, ricreative e di aggregazione, rivolto ai giovani appartenenti ai Comuni dell’Alta Irpinia, con finalità di sensibilizzazione e di diffusione della cultura della legalità sul territorio e la relativa prevenzione di situazioni e comportamenti a rischio di devianza e di disagio giovanile, prevenendo così fenomeni di isolamento e di degrado sociale.

A seguire si è svolto il convegno “Legalità senza confini: il progetto Civitas Felix”, che ha visto gli interventi del sindaco di Nusco, On. Ciriaco De Mita, dell’Assessore alla Cultura, Istruzione e Turismo del Comune di Nusco, Angela Muto, del dirigente del Commissariato di Polizia di Sant’Angelo dei Lombardi, Rocco Rafaniello, del Comandante provinciale dei Carabinieri, Francesco Merone, del tenente della Guardia di Finanza – Tenenza di Sant’Angelo dei Lombardi, Pietro Insalata, e di Francesco Iandolo, referente provinciale “Libera contro le mafie”. A moderare l’incontro Generoso Picone, responsabile della redazione di Avellino de “Il Mattino”. Si è poi registrato l’intervento del parroco anticamorra Padre Luigi Merola. Suggestiva l’esibizione musicale a cura dell’Orchestra della Scuola Media di Nusco curata dal professor Gerardo Dente. Infine, le la classe III dello stesso istituto si è esibita in un saggio di ginnastica aerobica a cura della professoressa Vita Maria Marangi.

L’evento continuerà venerdì 5 giugno, alle ore 10, presso l’Auditorium, con lo spettacolo teatrale “Alza la testa e guarda”, a cura della compagnia AlbAliteAtri. A seguire, alle ore 11, proiezione del film “La mafia uccide solo d’estate” e, alle ore 16, “Alla luce del sole”.

Il progetto intende, attraverso la riqualificazione delle strutture comunali, potenziare le capacità di risposta delle istituzioni all’integrazione e aggregazione dei giovani sul territorio al fine di salvaguardare la sicurezza e la diffusione della cultura della legalità tra le nuove generazioni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riprendono le ricerche di Domenico Manzo

  • Salute

    Vaccino Covid, una sola dose potrebbe essere efficace

  • Salute

    In Campania non ci si ammala più di influenza

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento