menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi idrica, sale la tensione: aggredito dipendente ACS

All'uomo sono stati diagnosticati ematomi guaribili in alcuni giorni

Ormai la tensione causata dall'emergenza idrica si taglia con il coltello. Un operaio dell'Alto Calore Servizi è stato aggredito da un cittadino. La segnalazione è arrivata dalla Filctem Cgil. Stando alle prime indiscrezioni, il dipendente Acs sarebbe stato aggredito prima verbalmente da un utente esasperato dai disagi continui e reiterati. Poi un colpo al volto. 

L'uomo è stato trasportato all'ospedale e il segretario generale Cgil Franco Fiordellisi ha immediatamente scritto alla Prefettura, alla Questura ed al presidente dell'Alto Calore Servizi per chiedere interventi urgenti a tutela dell'organico della società di servizio. 

All'uomo sono stati diagnosticati ematomi guaribili in alcuni giorni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I due nuovi vaccini contro il Covid in arrivo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Incendio in un edificio a Montella, intervengono i Vigili del Fuoco

  • Incidenti stradali

    Cisterna in fiamme sulla Ofantina: interviene la Polstrada

  • Cronaca

    Coltivava abusivamente canapa sativa, 45enne denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento