Cronaca

Campagna vaccinale in Irpinia, scelta la sede a Montefalcione

Il Sindaco di Montemiletto non nasconde i suoi dubbi

In vista della fase II della Campagna Vaccinale, l’ASL di Avellino ha incontrato i Sindaci dei Comuni della provincia divisi in AFT (Associazioni Funzionali Territoriali). A seguito di tali riunioni, per l’AFT 9, a cui appartiene Montemiletto, insieme a Candida, Lapio, Manocalzati, Montefalcione, Montefusco, Pietradefusi, San mango, Santa paolina, San Potito Ultra, Torre Le Nocelle e Venticano, è stato individuato quale sede e Centro vaccinale anti-Covid il Comune di Montefalcione, per circa 21.000,00 persone.

Innanzitutto, a nome della Comunità, ringrazio l’ASL ed il Direttore Generale per il lavoro che svolge quotidianamente in un momento così delicato che, ormai da un anno, con estrema difficoltà, sta mettendo a dura prova tutti ed in particolare coloro che sono stati chiamati ed investiti direttamente ad affrontare la gestione di una emergenza sanitaria inaspettata e ancora attuale.

Ora che bisogna organizzare l’ultima fase, quella vaccinale, sicuramente la più importante per i cittadini per il solo fatto che tutto ciò che ha letteralmente stravolto le normali abitudini di vita e che continua ad assediare la quotidiana serenità potrà diventare solo un brutto ricordo, non mancano sterili polemiche per vivere, pur senza riuscirci, solo un minimo di protagonismo.

Dopo aver già chiarito senza dubbi chi sono nella nostra comunità i “competenti” in grado di parlare autorevolmente della crisi sanitaria, avvalendosi anche di mezzi comunicativi oggi più efficaci come il tik tok, dai quali quotidianamente vengono dispensate ricette, suggerimenti e lezioni di alta scuola politico-amministrativa, nel campo dell’economia, del bilancio, dei servizi pubblici, della scuola, delle opere pubbliche, dei tributi, dell’ambiente, dei servizi sociali, del personale, del contenzioso, delle politiche per il territorio, delle attività produttive e del commercio, è doveroso chiarire ai Cittadini quale sia stato probabilmente il motivo della scelta di non aver individuato Montemiletto quale sede e Centro vaccinale anti-Covid, per eliminare ogni equivoco e ogni voce infondata da parte di coloro che, non avendo saputo dimostrare capacità amministrativa, ora giocano strumentalmente solo a fare confusione.

Giusto per chiarezza, ma senza alcuna polemica, il sottoscritto ha ricevuto ufficialmente l’invito a partecipare ad una riunione indetta dall’ASL, per il giorno 02.02.2021, solo lo stesso giorno in cui si è tenuto l’incontro.

In ogni caso, l’ASL non ha inteso accettare la disponibilità di effettuare la campagna vaccinale utilizzando l’immobile di proprietà comunale, in località Pietratonda, concesso in comodato gratuito per 12 anni, in quanto, per una decisione che non si comprende, è stato preteso che la sede da adibire a Centro vaccinale anti-Covid non fosse comune ai locali destinati al Presidio Sanitario territoriale, nonostante i numerosi e spaziosi locali a disposizione, a cui il Comune avrebbe potuto aggiungere anche i locali disponibili siti al primo piano della stessa struttura.

A questo punto, Montemiletto non ha avuto più altre possibilità di ospitare il centro vaccinale, non avendo purtroppo altri immobili disponibili, diversi dalla predetta struttura, a meno che non si fosse costretti a chiudere la Sede comunale o uno degli edifici scolastici, per metterli a disposizione dell’ASL.

Senza voler muovere alcun appunto all’ASL per la posizione assunta, seppur incomprensibile, si ritiene doveroso ricordare che, contrariamente alla pessima e fallimentare gestione ereditata, questo Comune non offre e non concede nulla a titolo gratuito, senza ricevere alcuna richiesta ufficiale, come avvenuto in passato proprio con l’ASL, e senza formalizzare atti di concessione in quanto non consentito né Regolamento comunale, né dal dissesto prodotto negli anni e dichiarato dall’Amministrazione Frongillo.

Con la consapevolezza che sia stato il massimo nei limiti delle proprie possibilità, si confida nella collaborazione dei Cittadini per l’importante fase da affrontare, prendendo atto che anche stavolta qualcuno ha sprecato solo l’ennesima occasione per rimanere in silenzio.

Il Sindaco di Montemiletto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna vaccinale in Irpinia, scelta la sede a Montefalcione

AvellinoToday è in caricamento