Cronaca

Corsa folle ad Atripalda: un fuggitivo condannato, l’altro evita il processo

Due 30enni atripaldesi accusati di resistenza a pubblico ufficiale: uno evita il processo, l’altro condannato a 9 mesi di reclusione

 Due 30enni atripaldesi accusati di resistenza a pubblico ufficiale in concorso: uno evita il processo  e l’altro viene condannato a 9 mesi di reclusione

La notte del 29 ottobre 2021  due 30enni atripaldesi non si fermarono all’alt intimato dai carabinieri di Avellino, mentre transitavano per le strade di Atripalda a bordo di un motociclo, senza casco. I due giovanii furono inseguiti per le vie di Atripalda e lungo  la superstrada  che da Avellino conduce a Salerno, percorsa contro mano. I centauri riuscirono a dileguarsi all’altezza del ponte di via Santi Sabino e Romolo. I militi durante l’inseguimento identificarono solo il conducente del motociclo, già noto alle forze dell’ordine. Accusati di resistenza a pubblico ufficiale in concorso, il soggetto non identificato ha evitato il processo mentre il conducente del motociclo difeso dal legale di fiducia Sabino Rotondi è stato condannato alla pena di mesi 9 di reclusione, perché già recidivo dal Giudice del Tribunale Penale di Avellino dott.ssa  Michela Eligiato.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsa folle ad Atripalda: un fuggitivo condannato, l’altro evita il processo
AvellinoToday è in caricamento