Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Riapertura barbieri, parrucchieri ed estetisti: prenotazione obbligatoria e uso di visiere

Cosa cambia con la riapertura

Ormai è noto che dal prossimo lunedì, 18 maggio, ci sarà la riapertura di barbieri, parrucchieri e centri estetici. Ma che regole dovranno seguire? Il protocollo di sicurezza entra nei minimi particolari: dalle visiere per tutti i dipendenti all'obbligo delle mascherine per i clienti; dalla distanza tra le postazioni all'apertura anche la domenica e il lunedì. Le nuove norme sono state predisposte da Inail e dall'Istituto superiore di Sanità, consapevoli (e questa potrebbe essere considerata una nota dolente) che il numero di trattamenti per forza di cose calerà.

Trattamenti su prenotazione e condizionatori vietati

Per barberie e parruccherie è già stata prevista una deroga sui giorni di chiusura che, in pratica, detrminerà l'apertura delle attività anche la domenica e il lunedì. Il protocollo, inoltre, prevede la possibilità di aprire in fasce orarie più estese (proprio per permettere la realizzazione di più trattamenti). Dopo oltre due mesi di lockdown è prevista una grande richiesta dei servizi. Pertanto si apre alla possibilità di ricercare un sistema di prenotazione che permetta anche di definire dei turni tra gli stessi dipendenti. Ovviamente per ridurre il numero di persone all'interno del salone.

Ma le novità non sono terminate. I gestori dei saloni dovranno adibire un'area di attesa, anche esterna; potranno installare delle barriere tra le diverse zone del locale o tra le postazioni. Tra ogni postrazione, inoltre, ci dev'essere una distanza di almeno due metri, senza dimenticare di tenere sempre le porte aperte. Bandite, almeno per il momento, riviste, cataloghi e altri strumenti simili.

Il locale non sarà accessibile ai clienti che presentano febbre. Il cliente dovrà curare la sua igiene personale, dovrà entrare da solo, tranne in casi di estrema necessità e chiudere i suoi effetti personali in una borsa. Il taglio dei capelli e l'acconciatura dovrà sempre essere preceduto dal lavaggio dei capelli; il cliente dovrà indossare la mascherina e dovrà usare un grembiule e un asciugamani monouso. Nel locale dovranno essere installati dei dispenser per l'igienizzazione delle mani. Le varie aree del locale e gli strumenti dovranno essere igienizzati dopo ogni trattamento. Vietato l'uso dei condizionatori, mentre è consigliato l'utilizzo del pagamento elettronico

Niente saune e idromassaggio

Per i centri estetici valgono le stesse regole appena riportate, ma non mancano aggiunte. I pannelli delle cabine, ad esempio, andranno chiusi. Inoltre, si dovrà trovare il modo di favorire il ricambio d'aria. Vanno evitati i trattamenti del viso con l'uso del vapore, soprattutto dove i locali per i trattamenti non siano separati. Bandite, per il momento, le saune, l'idromassaggio, il bagno turco.

I guanti vanno cambiati per ogni cliente

Per tutti i dipendenti è previsto l'obbligo di indossare mascherine e guanti. Quest'ultimi andranno sostituiti per ogni cliente. Oltre alle mascherine, previsto l'utilizzo di visiere; mentre per gli estetisti che usano il vapore la mascherina dovrà essere obbligatoriamente di tipo FFP2 o FFP3. Mascherina anche per il personale alla cassa. Per tutti i lavoratori è consigliato il lavaggio di indumenti (ma anche di supporti non mno uso) per mezz'ora a 60 gradi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riapertura barbieri, parrucchieri ed estetisti: prenotazione obbligatoria e uso di visiere

AvellinoToday è in caricamento