Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, l'aggiornamento della Protezione Civile: "1.118 guariti in più in 24 ore, 727 nuovi decessi"

Nessun caso di bambini con sintomi gravi

Continuano ad aumentare il numero di pazienti guariti (1.118 in più nelle ultime 24 ore, per un totale di 16.847. In lieve calo la curva dei decessi, con 727 nuovi deceduti, ma circa 100 unità in meno rispetto a ieri. Sono questi i nuovi aggiornamenti della Protezione Civile, nel bollettino odierno delle ore 18 letto dal Capo Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli.

Borrelli: "Mascherine destinate ai cittadini distribuite per sbaglio ai medici di base"

E' il Capo Dipartimento della Protezione Civile a stilare il bilancio odierno: "80.572 il totale dei pazienti attulamente positivi, con un aumento di 2.937 unità rispetto a ieri. Di questi, 4.035 sono ricoverati in terapia intensiva, 28.403 ricoverati con sintomi e 48.134 (il 60% del totale) è in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Registriamo, purtroppo, 727 nuovi deceduti, mentre il totale delle persone guarite è di 16.847, 1.118 in più nelle ultime 24 ore. Per quanto riguarda il Cross, registriamo 103 pazienti trasferiti dalla Lombardia (7 in più rispetto a ieri) 63 con coronavirus e 40 senza, 30 di questi in Germania. Voglio ringraziare il governo tedesco per aver accolto pazienti italiani in terapia intensiva".

Borrelli, inoltre, spiega nel dettaglio la vicenda dell'errore logistico che ha portato alla consegna di mascherine, riservate alla collettività, ai medici di base: "Si tratta di mascherine che sono state distributite per un errore logistico e convogliate, attraverso l'ambasciata italiana in Cina, a Pechino, ai medici di base. Attraverso il Commissario Arcuri provvederemo a rifornire, in un secondo momento, i medici di base delle mascherine".

E, ancora, la battaglia alle raccolte fondi non autorizzate o ingannevoli: "Ho provveduto a segnalare all'Autorità Giudiziaria una pagina Facebook che fingeva di essere del Dipartimento e di raccogliere fondi con un Iban a noi sconosciuto. Invito tutti a effettuare le donazioni sul conto indicato sul nostro sito".

Villani: "Nessun caso grave che riguarda bambini in Italia"

Nel nostro Paese, a oggi, nessun caso grave, legato al Covid-19, interessa fasce d'età più piccole. A confermare questo dato è Alberto Villani, della Società Italiana di Pediatria e componente del comitato tecnico-scientifico: "In Italia è confermato che non ci sono bambini con conseguenze gravi. Fortunatamente, quando avvengono contagi che riguardano bambini, si tratta, nella maggior parte dei casi, di quadri clinici lievi e non particolarmente gravi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'aggiornamento della Protezione Civile: "1.118 guariti in più in 24 ore, 727 nuovi decessi"

AvellinoToday è in caricamento