Cronaca

Coronavirus, morte della 43enne Cristina Mariconda: il cordoglio del Sindaco Vistocco

Il ricordo del Primo Cittadino: "Una donna ricca di valori e principi sani, sempre determinata ad affermare ed a difendere la giustizia con lealtà e sincerità"

Il Serinese è sotto choc per la precoce dipartita della 43enne Cristina Mariconda la cui giovane vita è stata stroncata dal Covid-19. La donna, una delle più giovani vittime del coronavirus in Irpinia, si è spenta ieri 21 aprile dopo una battaglia contro il virus iniziata con il ricovero il 31 marzo scorso presso l'Ospedale Moscati di Avellino. Cristina si trovava in terapia intensiva dal 15 aprile.

Ad unirsi al dolore di tante persone che, dopo aver appreso la triste notizia, hanno espresso il loro enorme dispiacere c'è il Sindaco di Santa Lucia di Serino Ottaviano Vistocco: "Questo virus diabolico ha cagionato un immenso dolore all’intera Comunità di Santa Lucia di Serino per la perdita della cara Cristina".

Il Primo Cittadino ricorda la vittima come una concittadina amata e benvoluta da tutti: "una donna ricca di valori e principi sani, sempre determinata ad affermare ed a difendere la giustizia con lealtà e sincerità. Una donna molto legata alla propria famiglia e alla nostra comunità, seguiva sempre con particolare attenzione le vicende del nostro paese".

Infine, Vistocco rivolge un pensiero alla famiglia e ai parenti della giovane donna: "In questo drammatico momento l'Amministrazione Comunale a nome dell'intera comunità esprime la propria vicinanza all'amato marito, alla cara madre, alle adorate sorelle ed a tutti i parenti colpiti da questo grave lutto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, morte della 43enne Cristina Mariconda: il cordoglio del Sindaco Vistocco

AvellinoToday è in caricamento