Coronavirus a Lauro, Bossone: "C'era da aspettarsi una seconda ondata, come la febbre spagnola"

L'aggiornamento del sindaco di Lauro, Antonio Bossone, sull'emergenza Covid-19 a Lauro

Nel corso della videoconferenza odierna, il sindaco di Lauro Antonio Bossone ha aggiornato la sua comunità riguardo all'emergenza Covid-19: "Buongiorno a tutti i miei concittadini, asintomatici e sintomatici, quelli che sono a casa e quelli che sono ricoverati in questo momento" ha esordito il primo cittadino.

In particolare, il sindaco ha paragonato la seconda ondata del coronavirus a un'altra, letale malattia molto nota nel secolo scorso: "Sono stati giorni convulsi e di grande difficoltà di fronte a questo male che sta crescendo, non solo nella nostra comunità, ma in tutta Italia. Io avevo già previsto tutto questo, avevo detto che la seconda ondata, come con la febbre spagnola, era da preventivare. Non sono mancate le critiche, ma io e la maggioranza abbiamo deciso di conservare quelle misure che potessero dare ai cittadini maggior sicurezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Campania Rt scende sotto 1: verso la fine della zona rossa

  • Guida Michelin, tra vecchie e nuove stelle ecco i migliori ristoranti campani

  • Fabrizio Corona rompe il silenzio sul matrimonio: la presunta moglie è avellinese

  • Nuovo Dpcm 3 dicembre: lo stop ai parenti e le deroghe per residenza e domicilio nelle regole di Natale 2020

  • Rinasce il Mercatone, inaugura il supermercato: maxi parcheggio e aree verdi

  • In Campania è stato raggiunto il picco dei contagi

Torna su
AvellinoToday è in caricamento