rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Cronaca

Campagna vaccinale in Irpinia, Morgante: "La morte della suora non vaccinata deve essere un esempio per tutti"

“Nelle ultime settimane abbiamo registrato numeri più alti, soprattutto a Cervinara. Al momento, nel comune irpino, risultano 59 positivi"

Il Covid ha rialzato la testa anche nella provincia di Avellino. Basti pensare a quanto sta accadendo a Cervinara; ma non solo. Occorre lo sforzo di tutti per affrontare e sconfiggere un nemico che, da quasi due anni - ormai - continua a mietere vittime. Il direttore Generale dell’Asl, Maria Morgante – a margine delle celebrazioni per il 4 novembre - ha fatto il punto della situazione.

“Nelle ultime settimane abbiamo registrato numeri più alti, soprattutto a Cervinara. Al momento, nel comune irpino, risultano 59 positivi. Ovviamente, questo aumento dei casi è legato alla questione scuola e, con tante persone in isolamento, ci sta preoccupando non poco. Il problema, però, non è circoscritto soltanto a Cervinara; in tutti i comuni della provincia registriamo un considerevole aumento dei nuovi contagiati. Stiamo adottando tutti i provvedimenti necessari. Oggi, solo su Cervinara, ci sono 16 nuovi positivi. Dobbiamo capire cosa è successo ed effettueremo le interviste agli infetti. Chiaramente siamo già consapevoli del fatto che tutto sia partito dalla scuola. Da lì, tutti gli altri contatti, hanno portato a questo aumento dei contagi”.

Terze dosi sempre più necessarie, soprattutto per il personale scolastico

“Per quanto concerne le terze dosi, partiremo con la scuola. L’obiettivo e raggiungere i sei mesi successivi alla seconda dose. Noi - per il mondo scuola - facendo i vari conteggi, partiremo intorno al 12/13 novembre. Da questa data procederemo con le convocazioni del personale scolastico. Io spero che tutti abbiano compreso cosa ha comportato questa pandemia. Questi numeri che ogni giorno contiamo dovrebbero spingere tutti a comportarci in maniera corretta. In caso contrario dubito che, anche quest’anno, avremo un Natale normale. Anzi, molto probabilmente rimarremo chiusi dentro. Tutto dipende da noi. Purtroppo ci stiamo rilassando”.

“Spero che il caso della suora non vaccinata sia un esempio per tutti”

“La campagna vaccinale va avanti e dobbiamo farlo tutti. Abbiamo avuto il caso della suora non vaccinata che, purtroppo, è deceduta. Spero che sia un esempio per tutti coloro che, ancora, non si sono vaccinati. È questo il momento di decidere. Naturalmente la terza dose è fondamentale e mi auguro di vedere un aumento dei numeri”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna vaccinale in Irpinia, Morgante: "La morte della suora non vaccinata deve essere un esempio per tutti"

AvellinoToday è in caricamento