menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, De Luca: "Per la Regione Campania pronto un piano economico-sociale da 500 milioni di euro"

Il Governatore annuncia l'imminente attuazione di un programma a sostegno dei cittadini campani

Un piano economico-sociale, da 500 milioni di euro, che si affiancherà ai provvedimenti in ambito sanitario. E' questa la misura che la Regione Campania metterà in atto, nei prossimi giorni, per i suoi cittadini, al fine di far fronte all'emergenza coronavirus. Ad annunciarla è il Governatore Vincenzo De Luca, nel corso della videoconferenza odierna.

De Luca: "Da parte nostra uno sforzo di semplificazione burocratica"

Il Presidente della Regione Campania svela i dettagli del programma: "Abbiamo lavorato in questi giorni per predisporre un piano di investimenti imponente, nel campo delle politiche sociali e del sostegno alle attività economiche professionali. Domani mattina presenteremo questo piano. Abbiamo aspettato che il Governo prendesse decisioni di carattere nazionale a sostegno delle imprese. C'è stato, da questo punto di vista, qualche ritardo. Noi, comunque, presenteremo questo piano che avrà risorse finanziarie per almeno 500 milioni di euro".

Misure immediate nei campi sociale ed economico: "Aiuto alle fasce deboli, interventi di aiuto nelle aree dove abbiamo insediamenti di immigrati (Castel Volturno, Piana del Sele), interventi a tutela delle donne. E poi, per i settori economici, un programma di sostegno al turismo, alle aziende che hanno subito danni e perdite pesanti, interventi per quanto riguarda le case e il sostegno ai fitti, contributi alloggiativi, misure per quanto riguarda il credito agevolato e il credito a tasso zero delle imprese. Una manovra imponente per la quale dobbiamo cercare di non creare sovrapposizioni con gli interventi a livello nazionale o comunale". 

Per De Luca, il piano economico-sociale della Regione Campania si configurerà come esempio di semplificazione burocratica: "La malattia che abbiamo in Italia è questa: mettiamo sulla carta interventi anche interessanti ma, nel passaggio dai documenti alla realtà, nel percorso che fa arrivare i soldi in tasca ai cittadini, ci mettiamo un'eternità. Lo sforzo che stiamo cercando di fare è trovare le procedure più rapide e dirette possibili".

Nuovi casi di Covid-19: "Aumento tra i più giovani dovuto all'ondata di rientri dal Nord"

Il Presidente della Regione ha parlato, inoltre, dell'aumento dei casi di contagio al Sud: "Era prevedibile una situazione simile. Per quello che riguarda la Campania, abbiamo registrato una presenza di soggetti più giovani rispetto alla media nazionale. Credo sia dovuto all'ondata di concittadini provenienti dal Nord nelle scorse settimane".

De Luca ha chiarito anche la questione dell'informazione errata data dal Viminale: "Abbiamo avuto qualche problema, in relazione all'interpretazione data dal Ministero dell'Interno sulla possibilità di passeggiare con i bambini: abbiamo contrastato quest'ipotesi che, poi, è rientrata attraverso le dichiarazioni del Presidente del Consiglio Conte. L'abbiamo contrastata perché vorremmo sempre chiamare tutti a valutare le conseguenze delle cose che si dicono".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, sono 90 i positivi di oggi: 12 ad Avellino

  • Sport

    Avellino implacabile, soffre ma vince anche a Catanzaro: 0-1

  • Incidenti stradali

    Grave incidente stradale a Pratola Serra, ferite due persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento