Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, De Luca: “Mascherine obbligatorie a fine mese, poi riapertura graduale delle attività"

De Luca ha definito "un lampo di speranza" l'intervento di fecondazione assistita eterologa, avvenuto presso il Moscati di Avellino

In questi minuti, il governatore Regione della Campania, Vincenzo De Luca, oltre a ribadire costantemente il concetto di restare a casa, soprattutto in questo fine settimana di Pasqua, ha aperto uno spiraglio di speranza per le tantissime attività attualmente obbligatoriamente chiuse. A fine mese, infatti, potranno riaprire gradualmente: 

"In questo momento stiamo lavorando sull’obiettivo di produrre 3 milioni di mascherine che, dalla prossima settimana, cominceremo a distribuire ai medici di medicina generale, alla Caritas, alle Case di Cura e ai servizi sociali dei comuni. Vogliamo cominciare a distribuirle gratuitamente ai settori sociali più deboli. Vediamo si arrivare a tutte le famiglie almeno con due mascherine e poi pensiamo di metterle in vendita nei supermercati e nei tabaccai a prezzo dimezzato rispetto ai costi. Quando avremmo immesso nelle famiglie queste mascherine le renderemo obbligatorie. 

"Abbiamo in tutte le province della Campania ospedali dedicati al Covid-19"

Oggi – Prosegue De Luca – abbiamo in tutte le province della Campania ospedali dedicati al Covid-19. Da fine aprile apriremo anche l'attività ordinaria negli ospedali ed è una cosa straordinaria che è stata fatta. Abbiamo a Caserta Maddaloni a Napoli Loreto Mare e stiamo facendo un ospedale da campo con 120 posti. A Salerno il Da Procida, al Moscati ad Avellino, dove abbiamo dedicato la palazzina Alpi, stesso a Benevento. Possiamo oggi separare i pazienti Covid da quelli ‘normali". 

Il messaggio per Ciriaco De Mita

Il Presdiente della Regione non ha dimenticato neanche il sindaco di Nusco, Ciriaco De Mita, cui ha dedicato un affettuoso saluto e un augurio di pronta ripresa, dopo il malore accusato dall'ex Premier nella serata di ieri. Sempre rimanendo in Irpinia, De Luca ha definito "un lampo di speranza" l'intervento di fecondazione assistita eterologa, avvenuto presso il Moscati di Avellino. 

Piano economico sociale 

Abbiamo approvato un piano che è arrivato a un importo di 900 milioni di euro. Siamo già nella fase 2. Dobbiamo dare una mano a povera gente, imprese, professionisti. Per la parte sociale stiamo lavorando con i piani sociali di zona per avere elenchi di famiglie con disabili non gravi. Non faremo pagare agli studenti residenze universitarie. Attendiamo elenco per famiglie con ragazzi sotto i 15 anni per un ulteriore bando. Da martedì tutte le informazioni dettagliate saranno sul sito della regione Campania. 

Pensioni al minimo saranno portate a 1000 euro per due mesi (maggio e giugno). Parliamo di tutto, non solo assegni sociali, ma anche pensioni ordinarie di vecchiaia sotto i 1000 euro. Siamo arrivati a 250mila persone. Attendiamo elenchi da parte dell'INPS. L'erogazione avverrà nella maniera più semplice. A differenza del Governo vogliamo portare soldi da subito nelle imprese e delle famiglie. 

Una tantum di 2000 euro a piccole e piccolissime imprese. Dedicato a imprese che sono iscritte al registro delle imprese, con fatturato 2019 sotto i centomila euro, e numero di occupati sotto 10. Cerchiamo di dare una mano alle attività piccole, Domande compilate online e inviate mediante procedura telematica. Noi verifichiamo la presenza nella banca dati. Comunichiamo a mezzo pec l'ammissione al benificio e disponiamo bonifico. Si può chiudere in dieci giorni. 

Bonus professionisti. Una tantum 1000 euro cumulabile con il bonus del Governo. Professionisti che hanno fatturato nel 2019 meno di 35mila euro. Domande compilate online con firma digitale. Modulo per i professionisti. Ricevute domande verifichiamo iscrizioni a casse di previdenza comunichiamo al beneficiario e trasferiamo denaro. Verifica iscrizione a ordine professionale. 

Attività alberghiere o extraalberghiere: erogazione diretta di 4 mensilità. Trecento euro per 4 25,ila stagionali. Vogliamo cominciare a pagare da fine aprile. Superiamo la palude burocratica.  Per giugno quasi un miliardo di euro. Non so quali saranno i tempi nazionali, i nostri saranno questi. Dobbiamo introdurre liquidità nel sistema economico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, De Luca: “Mascherine obbligatorie a fine mese, poi riapertura graduale delle attività"

AvellinoToday è in caricamento