menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza Coronavirus, Conte: "Chiusura fino al 3 maggio"

"Successivamente avremo una ripartenza graduale"

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in conferenza stampa, si espresso relativamente all'emergenza coronavirus e sul dpcm che prorogherà il lockdown. Confermato quanto anticipato, ovvero che, dal 14 aprile, apriranno cartolibrerie e librerie e anche negozi per neonati e bambini. Nella mattinata di oggi, il premier ha preso parte ad una lunga riunione con alcuni ministri e i capidelegazione dei partiti di maggioranza. Ecco le parole del Premier: 

"Abbiamo scelto di prorogare le misure restrittive fino al 3 maggio. Questa è una decisione difficile ma necessaria, di cui mi assumo tutte le responsabilità politiche. L'auspicio è che dopo il 3 maggio si possa ripartire con cautela e gradualità ma ripartire: questo dipenderà soltanto dai nostri sforzi. Se cediamo adesso rischio ripartire daccapo. E' necessario tenere alta attenzione anche a Pasqua, per il ponte del 25 aprile e per il ponte del 1 maggio. Il lavoro per la fase 2 è già partito, non possiamo aspettare che il virus sparisca dal nostro territorio. Servirà un programma articolato e organico su due pilastri: un gruppo di lavoro di esperti e il protocollo di sicurezza nei luoghi di lavoro".

"Se si verificassero le condizioni, cercheremo di provvedere di conseguenza"

"Prometto che se anche prima del 3 maggio si verificassero le condizioni, cercheremo di provvedere di conseguenza" ad aprire alcune attività produttive. Il lavoro per la fase 2 è già partito, non possiamo aspettare che il virus sparisca dal nostro territorio. Servirà un programma articolato e organico su due pilastri: un gruppo di lavoro di esperti e il protocollo di sicurezza nei luoghi di lavoro". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento