Cronaca

Coronavirus a Chiusano, De Angelis: "Primo comune d'Italia a effettuare un monitoraggio sulla popolazione"

Il messaggio in videodiretta del sindaco di Chiusano San Domenico, il quale ha illustrato le fasi salienti di quest'operazione di monitoraggio e ha svelato le prossime proposte che verranno avanzate dal centrodestra in Consiglio Regionale

Nel corso di una videodiretta sui canali social, il sindaco di Chiusano San Domenico, Carmine De Angelis, ha fornito un importante aggiornamento sulla situazione epidemiologica da Covid-19 nel comune irpino.

Il punto della situazione a Chiusano San Domenico: "Ecco i dati"

Il primo cittadino ha illustrato le fasi più importanti di una massiccia operazione di monitoraggio sulla popolazione chiusanese: "Dal 22 ottobre 2020, siamo stati il primo comune d'Italia ad attivare un monitoraggio della nostra popolazione, ai fini di uno screening generale per il Covid-19. I dati che abbiamo ottenuto sono molto interessati. Dal 22 ottobre al 2 novembre abbiamo monitorato 249 persone, con altrettanti tamponi effettuati sia in loco, sia esternamente, attraverso la somministrazione dei tamponi in laboratori convenzionati mediante delibera di giunta. Abbiamo monitorato circa l'11,50% della popolazione e abbiamo avuto, sui tamponi effettuati, il 2,81% dei positivi, ossia 7 casi. L'indice generale sulla popolazione è su uno 0,32%, molto basso se si considera la media regionale e provinciale".

Degli 89 tamponi effettuati in loco, i cui risultati sono stati comunicati nel giro di 18 ore, solo tre persone sono risultate positive: "Abbiamo già effettuato il tracciamento dei contatti, con la somministrazione dei tamponi che sono risultati negativi. Tutti i contagi provengono da ceppi esterni: due dalla Rsa di Volturara, uno da una fabbrica di Avellino che ha visto molte positività. Ritengo che quest'operazione sia fondamentale, in quanto rispetto, all'Asl, abbiamo un'anticipazione dei casi: l'Asl ha comunicato solo 3 casi nel nostro territorio, noi ne abbiamo individuati 7, di cui 1 guarito. E' una strategia che sta avendo effetto e continueremo a produrre un monitoraggio continuativo con il laboratorio Morganti di Benevento. Con questo monitoraggio, riusciamo a tenere sotto controllo tutta la popolazione di Chiusano".

"La sperimentazione della lattoferrina funziona, servono controlli più locali"

La convenzione che il Comune di Chiusano San Domenico sta firmando con le Università "La Sapienza" e "Tor Vergata" di Roma per la sperimentazione della lattoferrina sta avendo buoni risultati: "Su cinque pazienti monitorati, due sono guariti completamente dalla sintomatologia lieve, altri due sono notevolmente migliorati, e l'ultimo presenta ancora gravi sintomi, ma è sotto trattamento da meno di tre giorni".

Infine, le proposte che verranno elaborate in Consiglio Regionale: "Il consigliere Caldoro chiederà di far passare il monitoraggio ai comuni che, di concerto con l'Asl, effettueranno le azioni ogni 15-20 giorni. Il Covid si batte se si riesce a individuarlo, a tracciarlo e a trattarlo adeguatamente. Anche oggi, i dati della Provincia di Avellino sono allarmanti e non legati alla contingenza del momento. Occorre, pertanto, avere un monitoraggio più locale. In qualità di centro-destra, inoltre, proporremo un programma di defiscalizzazione, attraverso la rimodulazione fino al 50% della programmazione restante e di quella progressiva del periodo 2021-27".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus a Chiusano, De Angelis: "Primo comune d'Italia a effettuare un monitoraggio sulla popolazione"

AvellinoToday è in caricamento