Cronaca

Coronavirus in Campania, De Luca: "Il dato sui ricoveri è stabile. In terapia intensiva solo No-vax"

Nel corso del consueto appuntamento con la videodiretta del venerdì pomeriggio, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha fornito il punto della situazione settimanale sull'emergenza coronavirus e sulla campagna vaccinale

Nel corso del consueto appuntamento con la videodiretta del venerdì pomeriggio, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha fornito il punto della situazione settimanale sull'emergenza coronavirus e sulla campagna vaccinale:

“Ieri abbiamo avuto 45mila vaccinazioni, c’è stata una ripresa importante della campagna vaccinale. Siamo a lavoro per rafforzare i centri vaccinali. Negli ultimi mesi non veniva quasi più nessuno e ora registriamo un sovraccarico. Per quanto concerne la situazione ospedaliera, abbiamo 350 posti occupati in area medica. 25 posti letto occupati in terapia intensiva. Sono numeri tutto sommato stabili. Nelle ultime due settimane, ed è un dato abbastanza preoccupante, abbiamo avuto oltre 3000 #contagi per bimbi della fascia di età dai 5 agli 11 anni. Nelle ultime due settimane è la fascia d'età con più contagi. Una ulteriore conferma della necessità della campagna di #vaccinazione. Sappiamo che ci sono state preoccupazioni. Ma sappiamo che tutti i maggiori esperti sono concordi nel far partire la campagna di vaccinazione per i più piccoli. Ad oggi si sono registrati 2mila bambini di questa fascia di età. Sono sicuro che avremo una campagna di vaccinazione importante anche per questa fascia di età. Un bambino di 9 anni e un ragazzo di 26 anni sono ricoverati in terapia intensiva e un 56enne ricoverato in area critica: sono i tre casi più gravi che registriamo oggi. Sono tutti non vaccinati. Complessivamente abbiamo una buona tenuta del nostro sistema ospedaliero: i posti letto occupati in area medica sono sui 350, è un dato che rimane più o meno stabile da due-tre settimane, e in terapia intensiva abbiamo 25 posti letto occupati. Ricoverato anche un 57enne in gravi condizioni, anch’egli non vaccinato”.

“Attenzione nel periodo delle feste”

“La prima raccomandazione che faccio è di fare di più nell’utilizzo delle mascherine. Mi rivolgo ai genitori e ai dirigenti scolastici. Chiedo, ancora, a tutti i nostri cittadini di vivere il periodo delle feste in maniera responsabile. Se avremo tra Natale e Capodanno centinaia di feste senza controlli, rischiamo di bruciare tutto quello che abbiamo fatto in questi mesi. Non possiamo ritrovarci, tra tre settimane, con una nuova esplosione del contagio. Con la giusta attenzione potremo tenere le scuole e le attività economiche attive. Dipende soltanto da noi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus in Campania, De Luca: "Il dato sui ricoveri è stabile. In terapia intensiva solo No-vax"
AvellinoToday è in caricamento