menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

De Luca: "La coscienza verso la Campania non può funzionare a corrente alterna"

Il governatore della Regione Campania: "La struttura Sant’Angelo dei Lombardi per la cura e l’assistenza dei bambini autistici è un orgoglio. Abbiamo in mente un importante investimento per l'ospedale di Solofra"

Il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha fatto il punto sulla campagna vaccinale, sui contagi, sulla situazione delle scuole e sulle misure per il contenimento dell’epidemia.

“Permettetemi di mostrare il mio orgoglio per l’apertura di due strutture, quelle di Qualiano, nell’area Nord di Napoli, e di Sant’Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino, dove sono partite due strutture pubbliche per la cura e l’assistenza dei bambini autistici. Stiamo parlando di luoghi moderni e all’avanguardia. Mentre continua il lavoro di riqualificazione della sanità campana, siamo impegnati senza sosta nella guerra contro il Covid19 e nella campagna vaccinale. Siamo in attesa di fare un importante investimento per l’ospedale di Solofra”.  

La campagna vaccinale in Campania e il caos Astrazeneca

“Abbiamo avuto un incontro con il presidente del Consiglio per quanto riguarda i fondi europei. Presenteremo molti progetti. Ci prepariamo a una stagione di grande rilancio territoriale. È stata la settimana del caos AstraZeneca. A cominciare dalla comunicazione. Sono emersi dei problemi – che sono stati valutati – ma dobbiamo tenere i nervi saldi. Abbiamo persone vaccinate in ogni fascia di età e non c’è stato nessun problema. L’orientamento del Governo è stato quello di destinare il vaccino agli ultrasessantenni. Va bene ma non lasciamoci trasportare dall’emotività. Se andassimo a verificare gli effetti collaterale del vaccino antiinfluenzale troveremmo dati più gravi. Usiamo la ragione. In Campania non abbiamo avuto problemi ma, tuttavia, la regione Campania rimane la regione che ha ricevuto la dose più bassa di vaccini rispetto alla popolazione. Se avremo le dosi necessarie potremo raggiungere l'obiettivo che ci siamo dati: immunizzare tutta la popolazione campana per il prossimo autunno. Dobbiamo completare le vaccinazioni fragili e gli anziani ma, dopo, dobbiamo assolutamente proseguire con le categorie economiche. Dobbiamo dare priorità ai lavoratori del trasporto. Dobbiamo fare tutto ciò che è umanamente possibile per tutelare i ragazzi che vanno a scuola mediante il trasporto pubblico. I dipendenti delle poste, i dipendenti del comune, i commessi dei supermercati, una serie di categorie che hanno un bisogno immediato del vaccino. Dobbiamo procedere in questo modo nei luoghi di lavoro, dando priorità a questi settori senza pensare alle fasce di età”. 

Il vaccino Sputnik in Campania

"Ci siamo permessi di anticipare un contratto di fornitura con l’azienda produttrice di Sputnik, e con cui adesso anche la Baviera sta chiudendo un contratto così come ha fatto l’Austria, per avere dosi aggiuntive di vaccini e poter così mantenere l’obiettivo di immunizzazione di massa che ci siamo dati. Per questo chiediamo all’Aifa di fare in tempi rapidi la valutazione scientifica sul vaccino russo. Una valutazione rapida come è avvenuto, da parte di Aifa ed Ema, per gli altri vaccini già in uso. E' compito del Governo pressare l'Aifa per evitare questi tempi biblici".

Il cambio di colore delle regioni 

“In queste ore si deciderà per il colore delle regioni. Il livello di demagogia raggiunto nel nostro paese è inimmaginabile e sconfortante. I criteri scelti dal comitato tecnico sono demenziali. Le terapie intensive occupate in Campania sono pari al 26%. E ci diranno che siamo in zona rossa. Voglio rimarcare il fatto che – in questa seconda ondata – siamo riusciti a non chiudere i reparti ordinari. La situazione, ovviamente, è pesante ma abbiamo tenuto fermo il punto”.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Finalmente riapre il Cinema Partenio di Avellino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento