Cronaca

Coronavirus in Campania, De Luca: "Oggi 180 contagi, ai cittadini chiedo serenità e consapevolezza"

Il presidente della Regione, nel corso della sua consueta diretta Facebook del venerdì, ha fatto il punto della situazione sull'emergenza epidemiologica

Il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, nel corso della sua consueta diretta Facebook del venerdì, ha fatto il punto della situazione sull'emergenza epidemiologica. Di seguito alcuni stralci delle sue dichiarazioni.

"Vorrei che arrivasse ai nostri concittadini un messaggio di serenità e tranquillità. Stiamo facendo il possibile per garantire la sicurezza di tutti i cittadini. L'Italia, in questi mesi, si è rimescolata, si è aperta la mobilità su tutto il territorio regionale. Siamo chiamati a compiere un lavoro estremamente delicato: nel momento in cui si apre tutto, è normale che veniamo risucchiati nella situazione generale dell'intero Paese. In questo momento, stiamo cercando di adottare un piano per la sicurezza e per la prevenzione. Abbiamo, ancora una volta, anticipato il Governo rendendo obbligatori, dal 12 agosto, i controlli per chi veniva dall'estero, cercando di individuare da subito i contagi. Il Governo ha deciso, poi, che fossero necessari i controlli per chi provenisse da Paesi a rischio (Francia, Grecia, Spagna, Croazia e Malta). Noi abbiamo iniziato a fare controlli anche per persone provenienti da altri Paesi (Gran Bretagna, Ucraina, Stati Uniti, Messico, Brasile) e dalla Sardegna".

Secondo l'attuale Governatore: "Per ogni cittadino che individuiamo, noi ci risparmieremo guai seri da qui ai prossimi due mesi. Non dobbiamo avere paura dei contagi, anzi, dobbiamo cercarli noi. La maggior parte dei pazienti positivi sono asintomatici e, se non interveniamo, il virus circolerà in tutta la regione, moltiplicando per tre o per cinque il problema nei prossimi mesi. Oggi abbiamo 180 contagi, la maggior parte dei quali concentrati nelle tre Asl di Napoli; vi è poi un focolaio in atto in un'azienda agricola della Provincia di Salerno, tra impiegati stranieri e senza controlli".

Il presidente della Regione Campania, inoltre, punta il dito contro la mancata osservanza delle regole: "Dopo le 18, nessuno porta la mascherina. Non è possibile avere un'ordinanza e contemplare il fatto che nessuno la stia rispettando".

"Dobbiamo stringere i denti per i prossimi 10-15 giorni, perché in questo periodo ci sarà il numero maggiore di arrivi dall'estero" conclude De Luca. "Chiedo ai cittadini serenità ma, al tempo stesso, consapevolezza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus in Campania, De Luca: "Oggi 180 contagi, ai cittadini chiedo serenità e consapevolezza"

AvellinoToday è in caricamento