Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca

Coronavirus in Campania, De Luca: "Raggiunto l'80% dei vaccinati con doppia dose"

Le parole del Governatore della Regione Campania nel corso dell'intervento odierno: "Dobbiamo essere prudenti e responsabili: se così sarà, entro i prossimi mesi avremo il rilancio di tutte le attività economiche del nostro territorio"

Nel corso del consueto appuntamento con la videodiretta del venerdì pomeriggio, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha fornito l'ultimo aggiornamento riguardante l'emergenza coronavirus, l'andamento della campagna vaccinale anti Covid e le ultime iniziative intraprese nel campo della sanità.

Vaccinazioni in Campania: "L'80% della popolazione immunizzato con doppia dose, stiamo uscendo dal tunnel"

Buone notizie, non solo per le riaperture in tutta Italia, ma anche per la Regione Campania: "Credo che, in questa settimana, raggiungeremo l'80% dei vaccinati con doppia dose per quanto concerne la popolazione oltre i 12 anni. Un risultato importante. Ovviamente, siamo comunque chiamati alla prudenza: sappiamo che vi sono anche, fra di noi, cittadini non vaccinati per varie ragioni. Dobbiamo essere prudenti e responsabili: se così sarà, entro i prossimi mesi avremo il rilancio di tutte le attività economiche del nostro territorio. Siamo partiti dall'immunizzazione delle fasce deboli e del personale sanitario e siamo stati la prima regione a partire, dal 1° ottobre, con il vaccino antinfluenzale. Siamo stati anche la regione ad avere un incremento maggiore di autobus per la scuola: 950 in più. Abbiamo fatto un lavoro importante, grazie al senso di responsabilità dei cittadini, in primo luogo; ma anche del personale sanitario, del personale scolastico e di tutte le istituzioni. Ci stiamo avviando a uscire dal tunnel".

Sanità: "Intervenire sulle liste di attesa e sugli screening oncologici, accordo Moscati-Santobono intervento di grandissima civiltà"

Per quanto riguarda la sanità: "Avremo una riunione con i direttori generali per fare il punto della situazione sulle liste di attesa, che sono ancora molto lunghe, e sugli screening oncologici che dobbiamo rilanciare con grande determinazione, soprattutto per quanto riguarda i tumori al seno e alla cervice dell'utero".  

Un importante accordo, inoltre, è stato ufficializzato nell'ambito della riproduzione assistita e riguarda, più da vicino, un'Azienda Ospedaliera irpina: "Abbiamo presentato un'attività congiunta, concordata con Moscati e Santobono, per garantire la fertilità anche a giovani pazienti oncologici che hanno perso la capacità riproduttiva, in seguito a terapie radiologiche od oncologiche. Diamo la possibilità anche a ragazze e ragazzi, giovani che devono sottoporsi a queste terapie, di salvaguardare la loro capacità riproduttiva. Un intervento di grandissima civiltà".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus in Campania, De Luca: "Raggiunto l'80% dei vaccinati con doppia dose"

AvellinoToday è in caricamento