menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus in Campania, De Luca: "Stiamo valutando nuove ordinanze"

Il Governatore anticipa le prossime misure per contrastare l'emergenza Covid-19: "Misurazione della temperatura e test per i viaggiatori provenienti dall'Est e obbligo di esibizione della carta d'identità per i clienti di ristoranti"

Nel consueto appuntamento del venerdì pomeriggio, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha fornito ulteriori aggiornamenti sulle misure intraprese per contrastare efficacemente l’emergenza Covid-19.

Emergenza Coronavirus: "Si gioca tutto sulla rapidità di intervento"

In Italia, negli ultimi giorni, si sta assistendo a una ripresa del contagio; in qualche Paese europeo, come Germania e Spagna, vi è addirittura un'esplosione in alcune regioni. "Nel momento in cui sono ripartite tutte le attività commerciali, era prevedibile un aumento dei casi. Il problema, però, sta nel fatto che non abbiamo prestato attenzione a chi è arrivato dall'estero, perché tutti i focolai in atto sono focolai di importazione. Il rilassamento generale ha favorito l'emergere di nuovi contagi".

Per il Governatore, dunque, è necessario fare del proprio meglio per evitare ulteriori diffusioni del Covid-19 nella nostra regione: "Dobbiamo convivere con il virus per altri 7-8 mesi. E' per questo che dobbiamo ripristinare comportamenti responsabili in questa fase di transizione. Abbiamo, infatti, deciso di approvare ordinanze restrittive: non si può viaggiare su traghetti, treni o pullman senza la mascherina, pena la multa di 1.000 euro. La mascherina è obbligatoria anche in caso di assembramenti. Probabilmente faremo altre ordinanze per una ragione molto semplice: la sfida più grande è quella del tempo. Si gioca tutto sulla rapidità di intervento della Regione, con la quale individuiamo il soggetto positivo, lo isoliamo e ricostruiamo tutta la rete di rapporti per prevenire eventuali contagi e spegnere focolai. Questo è il compito che abbiamo di fronte".

Previste nuove ordinanze, ecco perché

Il Presidente della Regione Campania ha annunciato, in diretta, la possibilità di elaborare qualche nuova ordinanza per due situazioni che stanno creando diversi problemi in Campania: "La prima si riferisce alla verifica da noi effettuata sulla presenza massiccia, soprattutto su pullman, di persone provenienti dall'Est Europeo, senza alcun controllo. Stiamo valutando di far arrivare questi passeggeri in qualche punto di raccolta e di obbligare chi guida questi pullman, o le società di viaggio, a verificare il controllo della temperatura ed effettuare il test a queste persone, prima che salgano sul pullman. La seconda è relativa alle segnalazioni che ci sono arrivate da numerosi ristoranti: alcuni di essi, infatti, hanno ricevuto chiamate da presunti clienti che fornivano un numero di telefono falso. Pertanto, stiamo pensando di rendere obbligatorio che, per ogni tavolo, ci sia almeno un cliente che esibisca una carta di identità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento