rotate-mobile
Cronaca

Coronavirus, l'allarme dell'Oms: "Metà dei morti in Europa proviene dalle case di cura"

Scioccante dichiarazione del direttore regionale Hans Kluge

"In Europa, quasi la metà delle persone decedute a causa della pandemia di Covid-19 risiedeva o frequentava una casa di cura". La seguente e preoccupante affermazione proviene dalle parole di Hans Kluge, direttore regionale dell'Oms Europa che, nel corso di una conferenza stampa, ha lanciato l'allarme, sollecitando i suoi colleghi e le istituzioni dei vari Paesi a predisporre misure specifiche ed efficaci per le strutture residenziali e socio-sanitarie.

Kluge: "Una tragedia inimmaginabile, bisogna intervenire"

Queste le dichiarazioni del direttore regionale europeo dell'Oms: "Quasi metà delle persone morte per coronavirus in Europa era residente di case di cura. Il quadro su queste strutture è molto preoccupante, si tratta di una tragedia inimmaginabile. C'è un urgente e immediato bisogno di intervenire, ripensando al modo in cui operano queste strutture oggi e di come dovranno operare nei prossimi mesi. Le persone compassionevoli che lavorano in tali strutture sono i veri eroi di questa pandemia: spesso sovraccaricate di lavoro, sottopagate e senza i dispositivi di protezione adeguati".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'allarme dell'Oms: "Metà dei morti in Europa proviene dalle case di cura"

AvellinoToday è in caricamento