menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Protezione Civile: "1.979 nuovi guariti, in Campania 2.873 casi attualmente positivi"

Il nuovo bollettino della Protezione Civile

1.789 i nuovi guariti nel giro di 24 ore, con il bilancio totale che arriva a quota 28.470. Cresce il bilancio positivo delle persone che non presentano più sintomi da coronavirus in Italia. Ancora in aumento la curva dei casi in Campania, ma con un lieve allentamento rispetto alla giornata di ieri: 2.873, solo 14 casi in più, rispetto ai 2.859 di ieri.

Sono questi i nuovi dati della Protezione Civile, inclusi nel bollettino odierno delle ore 18.

Il bollettino della Protezione Civile (aggiornato al 9 aprile 2020)

Riportiamo, di seguito, il bollettino diramato alle 18 di oggi dalla Protezione Civile: "Presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile proseguono i lavori del Comitato Operativo al fine di assicurare il coordinamento degli interventi delle componenti e delle strutture operative del Servizio Nazionale della protezione civile. Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale, al momento 96.877 persone risultano positive al virus. Ad oggi, in Italia sono stati 143.626 i casi totali. Nel dettaglio: i casi attualmente positivi sono 29.074 in Lombardia, 13.258 in Emilia-Romagna, 11.336 in Piemonte, 10.449 in Veneto, 5.703 in Toscana, 3.253 in Liguria, 3.401 nelle Marche, 3.532 nel Lazio, 2.873 in Campania, 1.978 nella Provincia autonoma di Trento, 2.301 in Puglia, 1.390 in Friuli Venezia Giulia, 1.942 in Sicilia, 1.566 in Abruzzo, 1.315 nella Provincia autonoma di Bolzano, 792 in Umbria, 876 in Sardegna, 765 in Calabria, 609 in Valle d’Aosta, 275 in Basilicata e 189 in Molise. Sono 28.470 le persone guarite. I deceduti sono 18.279, ma questo numero potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso".

Borrelli: "Calo nelle strutture ospedaliere, cresce il numero delle persone in isolamento"

Ecco i dati odierni forniti dal capo dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli: "96.877 i pazienti attualmente positivi, con un incremento di 1.615 in più rispetto a ieri. Di questi, 3.605 sono in terapia intensiva, con una diminuzione dei pazienti in ricovero di 88 unità; 28.399 sono ricoverati con sintomi lievi e diminuiscono, anche oggi, di 86 unità; la maggior parte dei pazienti affetti da coronavirus sono in isolamento con sintomi lievi, 64.867. Cresce il numero delle persone in isolamento domiciliare, decresce il numero di ricoverati presso le stesse strutture. Purtroppo, registriamo 610 nuovi deceduti, mentre il totale dei guariti sale a 28.470, 1.879 in più rispetto a ieri. Abbiamo registrato, infine, 4.204 nuovi casi, che portano a 143.626 i casi totali di coronavirus finora accertati in Italia".

Locatelli: "Da cinque giorni il numero di pazienti in terapia intensiva è negativo"

Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità, sottolinea due dati importanti sulla diminuzione dei ricoveri: "Degli ultimi cinque giorni, ben quattro si sono conclusi con un numero negativo di pazienti ricoverati rispetto al precedente. per quel che riguarda il numero di pazienti ricoverati in terapie intensive siamo a 5/5 con un calo di unità. C'è una riduzione della pressione sanitaria: tutto questo va anche visto in una prospettiva che, quando si parla di fase due, non sempre viene adeguatamente sottolineata nell'ottimizzare la gestione dei malati affetti da patologie diverse dal Covid-19". 

Un'altra rilevazione che merita sottolineatura: "Oggi, pur nel numero ancor importante di decessi registrati, ci sono 10 regioni principalmente localizzate al Centro e al Sud e alla Provincia di Bolzano dove il numero delle vittime è inferiore alle 10 unità. Un successo importante è da attribuirsi all'efficienza e alla performance delle misure di restrizione, oltre alle capacità del sistema sanitario nazionale nell'aver fatto fronte a un'emergenza grave come questa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento