menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Protezione Civile: "In calo per la prima volta il numero di persone attualmente positive"

Ecco i dati del bollettino odierno

Per la prima volta dall'inizio della pandemia di Covid-19 a oggi, il numero dei pazienti attualmente positivi in Italia subisce un decremento. Il totale, infatti, è sceso di 20 unità rispetto al dato di 24 ore fa: dai 108.257 di ieri ai 108.237 di oggi. Decrescono anche i pazienti affetti da coronavirus in Campania: 3.019, 3 unità in meno rispetto alle 18 di ieri. I nuovi dati forniti dalla Protezione Civile nel bollettino delle ore 18 fanno ben sperare, sebbene il numero di morti continui a rivelarsi piuttosto alto (454).

Il bollettino della Protezione Civile (aggiornato al 20 aprile 2020)

Ecco il comunicato stampa odierno: "Continua l’impegno del Dipartimento nelle attività di coordinamento di tutte le componenti e strutture operative del Servizio Nazionale della protezione civile. In particolare, nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul nostro territorio, a oggi, 20 aprile, il totale delle persone che hanno contratto il virus è 181.228, con un incremento rispetto a ieri di 2.256 nuovi casi. Il numero totale di attualmente positivi è di 108.237, con un decremento di 20 assistiti rispetto a ieri. Tra gli attualmente positivi 2.573 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 62 pazienti rispetto a ieri. 24.906 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 127 pazienti rispetto a ieri. 80.758 persone, pari al 75% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi. Rispetto a ieri i deceduti sono 454 e portano il totale a 24.114. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 48.877, con un incremento di 1.822 persone rispetto a ieri. Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono 34.587 in Lombardia, 13.522 in Emilia-Romagna, 14.557 in Piemonte, 10.061 in Veneto, 6.568 in Toscana, 3.496 in Liguria, 3.212 nelle Marche, 4.365 nel Lazio, 3.019 in Campania, 1.929 nella Provincia autonoma di Trento, 2.810 in Puglia, 1.190 in Friuli Venezia Giulia, 2.210 in Sicilia, 2.062 in Abruzzo, 1.540 nella Provincia autonoma di Bolzano, 424 in Umbria, 854 in Sardegna, 828 in Calabria, 548 in Valle d’Aosta, 242 in Basilicata e 213 in Molise".

Borrelli: "Online due bandi per medici e operatori socio-sanitari"

Dopo la lettura dei dati odierni, nel corso della conferenza stampa, il Capo Dipartimento Angelo Borrelli ha annunciato i due nuovi bandi presenti sul sito della Protezione Civile: "Uno per reclutare un nuovo contingente di medici che andranno a integrare la task force già inviata sul territorio e un altro per 1.500 operatori socio-sanitari che sono destinati, in parte alle residenze sanitarie assistenziali, alle residenze per disabili e alle case di riposo e, in parte, agli istituti penitenziari a supporto delle attività sanitarie".

Richeldi: "Diminuzione dei pazienti attualmente positivi dato incoraggiante"

Luca Richeldi, direttore dell'Unità di Pneumologia del Policlinico "Gemelli" di Roma, afferma incoraggiante il decremento dei pazienti attualmente positivi in Italia: "Noi abbiamo a disposizione una fotografia composta da alcuni parametri. Siamo contenti se calano i pazienti ricoverati, le persone attualmente positive e i deceduti. Ci sono due parametri che, invece, indicano un miglioramento se sono positivi: ossia, il numero di persone in isolamento e il numero di guariti. Siamo in una situazione in cui, di questi parametri solo uno va nella direzione che non vorremmo. Sappiamo, però, che il parametro dei deceduti sarà l'ultimo ad avere un trend da noi preferito. Per il momento, abbiamo per la prima volta una diminuzione delle persone attualmente positive: ritengo che questo sia un dato abbastanza incoraggiante".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento