rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Mercogliano

Cooperative per l’accoglienza dei migranti nel mirino, otto indagati

Servizi igienici minimi non garantiti

La Procura di Avellino ha messo nel mirino le cooperative per l’accoglienza dei migranti. Nello specifico, sono otto le persone indagate: una 43enne di Capaccio, un 45enne di Aiello del Sabato, una 40enne e un 39enne di Castel San Giorgio, un 53enne di Napoli, un 56enne, un 45enne di Roma, un 68enne di Avellino.
Stando a quanto si apprende, Rosario Cantelmo, coadiuvato dai sostituti Cecilia De Angelis e Roberto Patscot, hanno chiuso le indagini concernenti quattro cooperative coinvolte nell’inchiesta partita nel 2016. Contestati, a vario titolo, i reati di inadempimento di contratti di pubbliche forniture e frodi nelle pubbliche forniture.
Nello specifico, nel mirino dei magistrati, è finita una struttura di Mercogliano, una di Serino, una di Monteforte Irpino, una a Montefredane, una a Ospedaletto D'Alpinolo e una a Pietrastornina. 

Adesso, le persone indagate (difese, fra gli altri, dagli avvocati Annibale Schettino, Alfonso Galluzzo, Michele Sarno, Cristina Serafino, Carlo Pecoraro e Antonio Mercogliano) avranno venti giorni di tempo per chiedere di essere ascoltati dai magistrati. Poi toccherà agli inquirenti decidere se chiedere il rinvio a giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cooperative per l’accoglienza dei migranti nel mirino, otto indagati

AvellinoToday è in caricamento