Combustione di residui vegetali: un’altra denuncia

Ancora una denuncia da parte dei Carabinieri Forestali per violazione alle norme in materia ambientale previste dal Decreto Legislativo 152/2006

Ancora una denuncia da parte dei Carabinieri Forestali per violazione alle norme in materia ambientale previste dal Decreto Legislativo 152/2006. L’uomo, nonostante il divieto di bruciatura nell’attuale periodo di massimo rischio per gli incendi boschivi decretato dalla Regione Campania, avrebbe intenzionalmente appiccato il fuoco per lo smaltimento di sterpaglie e residui vegetali derivanti dalla pulizia del suo noccioleto, ubicato in agro del comune di Grottolella.

Tale condotta, oltre ad essere particolarmente pericolosa, provocava un evidente senso di fastidio e molestie alle persone per l’alta concentrazione di fumo nell’aria. Alla luce degli elementi di colpevolezza raccolti dai Carabinieri della Stazione Forestale di Summonte, è scattata nei confronti del predetto la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino. I servizi predisposti dal Gruppo Carabinieri Forestale di Avellino, volti al contrasto degli incendi boschivi e della pratica dell’abbruciamento dei residui forestali e vegetali continueranno ininterrottamente in tutta l’Irpinia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Campania Rt scende sotto 1: verso la fine della zona rossa

  • Guida Michelin, tra vecchie e nuove stelle ecco i migliori ristoranti campani

  • Fabrizio Corona rompe il silenzio sul matrimonio: la presunta moglie è avellinese

  • Nuovo Dpcm 3 dicembre: lo stop ai parenti e le deroghe per residenza e domicilio nelle regole di Natale 2020

  • Rinasce il Mercatone, inaugura il supermercato: maxi parcheggio e aree verdi

  • In Campania è stato raggiunto il picco dei contagi

Torna su
AvellinoToday è in caricamento