rotate-mobile
Cronaca

Coltivazioni distrutte dalla grandine: "Abbiamo un danno, dove nasce il Taurasi, di 3 milioni di euro"

Il consigliere delegato all’agricoltura di Castelfranci, Tony Romano: "Queste aziende non possono aspettare i tempi della burocrazia"

Continuano a pervenire segnalazioni di aziende agricole danneggiate, vigneti e frutteti distrutti dalla furia della grandine. Il consigliere delegato all’agricoltura di Castelfranci, Tony Romano, fa il punto della situazione sui danni: “Abbiamo un danno, dove nasce il Taurasi, pari a circa 3 milioni di euro. C’è grande disperazione, servono tempi rapidi per dare risposte concrete agli agricoltori. Queste aziende non possono aspettare i tempi della burocrazia".

Un danno provocato dalla grandine quando il prodotto è finito e bisogna fare la vendemmia

Tony Romano prosegue, sottolineando anche le problematiche che, senza ombra di dubbio, saranno provocate dalla burocrazia: “Anche oggi acqua a volontà, la situazione non è delle migliori. Abbiamo cercato di disinfettare l’uva e, purtroppo, oggi c’ha piovuto sopra. La zona di Castelfranci è stata gravemente colpita. Le aziende che producono ortaggi sono in ginocchio. Purtroppo, in queste situazioni, la burocrazia non aiuta. Però il danno è stato provocato dalla grandine ad agosto, quando il prodotto è finito e bisogna fare la vendemmia. La situazione è drammatica ma non dobbiamo mollare. Dobbiamo rimboccarci le maniche e le istituzioni devono aiutarci. A ottobre dovremo assicurare l’uva e le olive, ma non sarà facile”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltivazioni distrutte dalla grandine: "Abbiamo un danno, dove nasce il Taurasi, di 3 milioni di euro"

AvellinoToday è in caricamento