Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

"L'ho toccato e non si muoveva": il tragico racconto dell'amico di Angelo

Le lacrime di Sergio, uno degli invisibili del Mercatone

Una pizza, due chiacchiere, una sigaretta. Così Angelo, aveva trascorso la fredda serata di ieri, prima di volare in cielo.

Questa mattina il clochard di 43 anni è stato ritrovato morto da chi con lui condivideva una vita ai limiti, in quel mostro chiamato Mercatone che per molti invisibili é diventato un rifugio per dormire, per trascorrere le ore di giornata drammaticamente tristi al riparo dalle intemperie.

"Ieri sera sono rientrato con due pizze, abbiamo mangiato,  poi ci siamo scambiati qualche chiacchiera e infine a letto". Così ai microfoni di Irpiniatv, Sergio, il senzatetto che viveva con Angelo da circa un anno. Intorno alle 7.30 la tragica scoperta: "Sono andato da lui per dargli una sigaretta come ogni mattina, l'ho toccato, ma non mi ha risposto. L'ho chiamato: Angelo, Angelo, ma niente. Era freddo, sono corso a chiedere aiuto, non c'era nessuno. Ho chiesto aiuto alla pizzeria Vesuvio che finalmente ha chiamato i soccorsi".

Una tragedia annunciata quella di Angelo, vittima del freddo e dell'indifferenza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'ho toccato e non si muoveva": il tragico racconto dell'amico di Angelo

AvellinoToday è in caricamento