menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Clan Partenio e aste giudiziarie: respinta la richiesta di dissequestro dei telefonini di due indagati

La decisione del sostituto procuratore Landolfi

I coniugi di Montoro coinvolti nell'inchiesta del Clan Partenio, in particolare nel secondo filone sulle aste giudiziarie, non potranno riavere i cellulari. così Mario Gisolfi e Giuseppina gaeta, su decisione del sostituto procuratore della DDA Luigi Landolfi, si sono visti rigettare per la seconda volta la richiesta di restituzione. I due, ricordiamo, sono indagati a piede libero con l'accusa di tentata turbata libertà degli incanti e tentata estorsione, nonché per il reato di associazione semplice.

La difesa richiede almeno il dissequestro delle sim

Landolfi ha giustificato la sua decisione sostenendo che "sono in corso degli accertamenti per ricostruire i contatti dei due con gli altri indagati". I telefonini, comprese le due schede sim, sono state sequestrate lo scorso 23 novembre . Per il legale della coppia, l'avvocato Giovanna Perna, sarebbe trascorso il tempo necessario per i rilievi. inoltre, sempre secondo la difesa, il sequestro delle sim sta arrecando un grave pregiudizio per gli indagati, visto che le stesse sim sarebbero legate alla stipula di contratti per servizi essenbziali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento