Cronaca

Ciriaco De Mita incontra il coordinamento regionale dei giovani avvocati

“ Un momento dedicato alla cultura, all'approfondimento ed alla storia non è mai un tempo perso. Serve ad alimentare la consapevolezza nei ragionamenti che indubbiamente devono anticipare le decisioni" dichiara Walter Mauriello coordinatore regionale di AIGA Campania

Grande soddisfazione per il Coordinamento Regionale AIGA Campania, associazione italiana giovani avvocati, che nel corso del primo seminario di scuola politico-forense, tenutosi a Castellammare di Stabia, ha avuto l’occasione di confrontarsi con l’on. Ciriaco De Mita, il quale non ha certo lesinato i complimenti all’iniziativa, percepita come sintomo di una nuova grande sensibilità verso i problemi della società civile.

“ Un momento dedicato alla cultura, all'approfondimento ed alla storia non è mai un tempo perso. Serve ad alimentare la consapevolezza nei ragionamenti che indubbiamente devono anticipare le decisioni -dichiara Walter Mauriello coordinatore regionale di AIGA Campania-. Abbiamo trascorso un pomeriggio tra i racconti di un ex presidente del consiglio, che nell'epoca più buia della politica internazionale, ha evidenziato i profili su cui i leader mondiali hanno costruito un percorso comune. I punti più alti della narrativa hanno spiegato i motivi sui quali è possibile erigere una costruzione politica solita, ad esempio, la convenienza : <<non vi è convenienza se non attraverso l'altruismo" oppure "ogni accordo che nasce da una parità di forze e' debole ed inconsistente, se invece l'accordo si nutre di una condivisione di metodo è difficilmente contestabile"

“Parlare, dialogare, confrontarsi con un leader mondiale – spiega il coordinatore regionale dei giovani avvocati campani-  rappresenta la consapevolezza che la politica forense non è agibile senza studio ragionamento e programmazione. Il coordinamento AIGA campana ha con questo evento realizzato un primo step di un percorso di formazione politica che potrà sempre di più creare la struttura dirigenziale a vantaggio della ricerca di un ruolo senza leadership.

Il nostro futuro appartiene ed è collegato a ciò che oggi elaboriamo e produciamo e non possiamo abdicare a questa responsabilità. Una responsabilità non solo generazionale, ma anche associativa, che deve vedere ognuno di noi attore-protagonista“.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciriaco De Mita incontra il coordinamento regionale dei giovani avvocati

AvellinoToday è in caricamento