menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cinque arresti dei carabinieri per detenzione di crack e fucile a canne mozze

Il fatto è avvenuto a Brusciano e Roccabascerana

I carabinieri di Marigliano, nel corso di un posto di controllo, hanno perquisito un 26enne di Brusciano, Antonio Iannucci, e l’auto su cui viaggiava (intestata a una società di noleggio di Vercelli) rinvenendo 36 grammi di crack suddivisi in dosi. Il 26enne è stato tratto in arresto per detenzione di droga a fini di spaccio.
E' scattata poi la perquisizione nel domicilio di Iannucci, a Roccabascerana (AV), dove sono stati rinvenuti 75 grammi di crack divisi in dosi, bilancini di precisione, materiale per il confezionamento e un impianto di videosorveglianza istallato lungo il perimetro di casa. Sono stati arrestati per lo stesso reato di cui deve rispondere Iannucci, Emanuela Di Maio, una 33enne di Brusciano, il marito 45enne, Alessandro Colinto, e Rosa Antonelli, la 43enne proprietaria di casa.

E' stata infine perquisita l’abitazione di Colinto, dove è venuto fuori un fucile a canne mozze rubato in un’abitazione a sala consilina e alcune munizioni. E' finita in manette per questo Giovanna Campagna, 56enne, resdiente in loco e che dovrà rispondere di detenzione illegale di arma da fuoco.
Al termine delle formalità la Antonelli è stata tradotta al carcere di Bellizzi, Colinto in quello di Avellino, mentre Iannuccie la Di Maio ai domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento