menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prosciutto scaduto dato a mensa ai bimbi: ditta irpina nell'occhio del ciclone

La spiacevole scoperta è stata fatta dalle mamme dei bambini, che hanno segnalato il fattaccio alle autorità competenti

Il prosciutto cotto era scaduto da cinque giorni ma è stato dato lo stesso in pasto ai bambini dell’asilo di Acerra. La spiacevole scoperta è stata fatta dalle mamme dei bambini, che hanno segnalato il fattaccio alle autorità competenti. Sotto accusa è finita la società cooperativa Quadrelle 2001, azienda operante dal 2012 e che ha la sede a Quindici. Le mamme hanno anche pubblicato le confezioni sospette di prosciutto, le cui etichette riportano chiaramente la data di scadenza del prodotto: l’11 marzo scorso. Ma ci si è accorti della distribuzione nelle scuole delle confezioni di cibo scaduto soltanto mercoledi 16.

La contestazione alla ditta Quadrelle è stata consegnata dal comune 24 ore dopo. “Il giorno 16 marzo – si scrive nel documento municipale – è stato dato del prosciutto scaduto a un bimbo che frequenta la scuola dell’infanzia di via dei Mille e che per giunta ha un menù dietetico. Chiamata la vostra responsabile di zona – racconta ancora la funzionaria comunale del servizio –  questa ha confermato l’accaduto ma si è rifiutata, secondo quanto riferito dai responsabili della scuola, di firmare il modulo di constatazione”. Quindi l’avviso del municipio: “La ditta dovrà fornire la giusta motivazione scritta, protocollata e indirizzata al responsabile unico del procedimento. Intanto è invitata alla riunione in municipio con il responsabile di settore, Giuseppe Gargano”. Non si sa quali provvedimenti prenderà l’ente locale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento